14 cose che i nostri piedi ci dicono sulla nostra salute

Esaminare i piedi è sempre molto istruttivo per valutare le condizioni di salute di un individuo

In due, i piedi contengono un quarto delle nostre ossa e ognuno ha 33 articolazioni, 100 tendini, muscoli, legamenti, innumerevoli nervi e vasi sanguigni collegati al cuore, al midollo spinale e al cervello.

Sottovalutare un problema ai piedi può avere conseguenze indesiderate, come ad esempio l’aumento di peso (perché si cammina di meno), o causare un dolore (perché si adotta una postura per noi innaturale).
Aumentano così i rischi di cadute e fratture.

Dobbiamo sempre prendere sul serio i segnali che i nostro piedi ci inviano.

Piedi dolorosi

Non si parla del dolore di chi, con stivali di gomma ha camminato 100 chilometri su una strada asfaltata; ma piuttosto della donna sedentaria di 55 anni che si lamenta di dolori continui ai piedi.

Visto che i piedi contano tante piccole ossa, si può soffrire per fratture da fatica.

Queste fratture “discrete” non si fanno sempre notare e possono essere scoperte anche dopo diversi mesi. Una persona stoica, nonostante il dolore, è in grado di camminare anche con un osso del piede rotto.
Se questo tipo di frattura si verifica spesso in una persona, è il segnale di una diminuzione della densità ossea (osteopenia): un problema tipico nelle donne oltre i 50 anni.
In altri casi, queste fratture a ripetizione tradiscono una carenza di vitamina D, una difficoltà ad assorbire il calcio o anche un’anoressia.

Che cosa puoi fare?
Rimineralizza le tue ossa e integra la tua dieta con vitamina D (preferibilmente naturale, soprattutto in inverno).

Kotor Silicio Organico
Kotor Silicio organico preserva e rivitalizza la struttura ossea.

Kotor Silicio Organico
5/ stars
I dolori sono praticamente un ricordo e mi sento molto più energica e meno stanca. Ho notato che unghie e capelli sono cresciuti molto di più e sono molto più spessi e forti. Alla fine del 2 mese sto benissimo e mi sento in forma. Insomma tutto +++++. Continuerò a prenderlo perché sento che mi fa sta stare molto bene. Grazie Lucia e Naturelab.
D3 Vegetal Complex
D3 Vegetal Complex
vitamina D3 Naturale

D3 Vegetal Complex
5/ stars
Altissima qualità, un po' caro...

Scomparsa dei peli sulle dita dei piedi

I peli scompaiono in caso di cattiva circolazione, spesso una conseguenza delle malattie vascolari. In questo caso, l’arteriosclerosi (indurimento delle pareti arteriose) impedisce al cuore di irrigare adeguatamente le estremità degli arti perché l’organismo concentra i suoi sforzi per irrigare le parti vitali: ed i peli delle dita dei piedi non sono certo una priorità.

Altri segni che tradiscono una cattiva circolazione sanguigna nei piedi: tastare la parte superiore del piede e non sentire battito; vedersi i piedi di un lucido rosso scarlatto quando si è in piedi e, quando se ne solleva uno, questo diventa immediatamente bianco. Il più delle volte le persone già sanno di avere disturbi cardiovascolari, ma non ne hanno ancora constatati gli effetti.

Che cosa puoi fare?
Per migliorare la circolazione sanguigna è assolutamente necessario trattare il problema cardiovascolare che ne è all’origine.
Per quanto riguarda i peli sulle dita dei piedi, ricresceranno, ma non è certo la cosa più importante.

OMEGA 3-6-7-9
OMEGA 3-6-7-9
Acidi Grassi polinsaturi (A.G.I.)

OMEGA 3-6-7-9
5/ stars
Un prodotto completo di altissima qualità!
Veino'Bio
Veino Bio
Ippocastano + Vite Rossa + Cipresso + Salice + Pungitopo

Veino'Bio
5/ stars
E i miei problemi sono finiti: grazie!

Chiedi un consiglio al dottor Mandò Tacconi.

Pelle secca e screpolature

Anche se la pelle delle mani e del viso è perfetta, non trascurare la pelle dei piedi: le micosi e le infezioni fungine non sono un’esclusiva dei campioni olimpici.
Una pelle secca e irritata può produrre vesciche e, quando le bolle si rompono, l’infezione si diffonde. Le micosi appaiono in primis tra le dita dei piedi e possono poi diffondersi ad altre parti del corpo (che si è portati a grattarsi), come le ascelle o l’inguine.

I casi lievi possono essere trattati molto semplicemente lavandosi spesso i piedi ed asciugandoli bene. Fai dei pediluvi in acqua fredda aggiungendovi bicarbonato di sodio e acqua ossigenata, che uccidono i funghi. Mantieni sempre i piedi ben asciutti usando borotalco nelle calze e scarpe. Se non vedi alcun miglioramento dopo due settimane, chiedi al medico di prescriverti un trattamento antimicotico orale o topico.

Silver Blu T Spray per Uso Topico
Alterazioni pelle, unghie, cuoio capelluto.

Silver Blu T Spray per Uso Topico
5/ stars
Molto pratico
Gamma Complex
Estratto di olio di ricino + 5 oli essenziali

Gamma Complex
5/ stars
Questa crema è portentosa: una qualità così alta non l'avevo mai trovata. Serve davvero per tutto. Ottima.

Unghie incurvate come un cucchiaio

Questa particolare deformazione delle unghie tradisce spesso una grave carenza di ferro (anemia). A causa di questa mancanza di ferro il sangue contiene poca emoglobina, una proteina ricca di ferro che trasporta l’ossigeno attraverso il corpo. Si tende a mancare di ferro in caso di emorragia interna (ad esempio un’ulcera) o durante cicli mestruali intensi.

Se soffrite di anemia, noterete che i vostri piedi sono spesso freddi, che le unghie possono essere fragili e che la parte sottostante le unghie delle mani e dei piedi è particolarmente pallida. Spesso l’anemia è accompagnata da vertigini, mal di testa, grave affaticamento e fiato corto.

Un’analisi dei globuli rossi identificherà l’origine dell’anemia: di solito è sufficiente modificare leggermente la dieta e fare una cura di ferro e vitamina C in forma di integratori alimentari.  Si noti che la vitamina C aiuta a fissare il ferro.

Ligne Fer
Ligne Fer
Ortica, Germe di Grano, Litotamio, vit. C e B12, Quinoa, Ferro Gluconato.

Ligne Fer
5/ stars
Analisi migliorate senza effetti collaterali sgradevoli
Delta C  PLUS 90
Delta C PLUS 90Preserva l’omeostasi dell’organismo: nessuna controindicazione

Delta C PLUS 90
5/ stars
Finalmente una vitamina che funziona! Vale il suo prezzo.

Dita rigonfie all’estremità

Se la punta delle dita è anormalmente rigonfia al punto che le unghie cominciano a somigliare a lenti di ingrandimento, si tratta di un caso di ippocratismo digitale, da Ippocrate, che descrisse questo fenomeno più di duemila anni fa. Questo è un segnale di malattie polmonari (come il cancro ai polmoni), di malattie cardiache o gastrointestinali, come il morbo di Crohn.
Il fenomeno di ippocratismo digitale si osserva anche in alcune dita che assumono la forma di “bacchette di tamburo”.

Crampi ai piedi

Questa contrazione violenta ed improvvisa di un muscolo, come una coltellata, si verifica di solito durante uno sforzo fisico intenso o quando si è disidratati.
Tuttavia, se si soffre spesso crampi, vi è una carenza di calcio, di potassio e di magnesio. Quindi, mangiate più verdure, prendere un integratore alimentare e, prima di dormire, stirate bene i piedi.

Biocean Plasma di Quinton
Acqua di mare purissima. Oltre 90 minerali e oligoelementi.

Biocean - Plasma di Quinton Isotonico Fiale

Piedi freddi

Sono per lo più le donne che soffrono della “sindrome dei piedi freddi”. Nelle donne oltre 40 i piedi freddi sono legati ad un problema di tiroide (la ghiandola che regola la temperatura e il metabolismo del corpo) oltre ad una cattiva circolazione sanguigna.

Detto questo, il rimedio più efficace per i piedi freddi è il buon vecchio paio di calze di lana (o “babbucce”): purtroppo nessun rimedio che funzioni e sia anche sexi…

Scarpe vecchie

Attenzione: se le scarpe hanno più di un paio d’anni o se le scarpe da ginnastica segnano più di 500 al contachilometri, la tua salute è a rischio.
Gli esperti insistono sul fatto che le scarpe vecchie non forniscano più ai piedi il supporto necessario. Conseguenza: dolori al tallone, vesciche e cipolle si accumulano… e una volta su due questo è per colpa delle scarpe.

Questi problemi riguardano soprattutto le persone anziane che si “affezionano” alle loro scarpe per sempre, che sembrano ancora nuove all’esterno ma che mancano di flessibilità, di supporto e di contenimento adeguati.

Unghie dei piedi orribili!

Se le unghie si ispessiscono e diventano gialle e davvero brutte da vedersi, si tratta probabilmente di un’infezione fungina sotto ungueale chiamato onicomicosi. Può installarsi e svilupparsi per diversi anni senza che le unghie cambino aspetto o che diano fastidio ma, nella fase successiva, le unghie cominciano ad ingiallire e poi ad annerirsi, e emanano cattivo odore.
In questa fase avanzata, l’infezione può diffondersi anche ad altre dita dei piedi e delle mani.

Gli individui vulnerabili a questo tipo di infezione sono quelli che presentano candidosi, diabete, malattie autoimmuni (come l’artrite reumatoide) o disturbi della circolazione. Nei casi più gravi i semplici prodotti antifungini hanno ben poche possibilità di debellare l’infezione.

Il tuo alluce sta assumendo sembianze allarmanti?

Pensa alla gotta!
Questa malattia che sembra appartenere ad un’altra epoca continua ad imperversare, senza che se ne possa determinarne l’origine, e non è solo appannaggio degli uomini anziani.
Immaginati un mattino al risveglio con un dolore caldo all’alluce. Ti liberi dalle lenzuola e, ispezionandolo alla luce, scopri che è rosso violaceo. In tre casi su quattro la gotta compare in questo modo, senza preavviso.

La gotta è una forma di artrosi che deriva da un eccesso di acido urico, una sostanza naturale. A basse temperature, l’acido urico forma cristalli che somigliano ad aghi, che si depositano nelle articolazioni.
Ora, l’alluce è la parte più fredda del corpo perché la più lontano dal cuore: la zona quindi più favorevole alla formazione di questi cristalli. È per questo che la gotta attacca per primo il tuo alluce: in seguito la malattia può diffondersi al corpo del piede, al tallone di Achille, al ginocchio e al gomito.

Alburno di Tiglio BIO
Alburno di Tiglio BIO
Drenante
Vie urinarie e biliari

Alburno di Tiglio BIO
5/ stars
Lo uso regolarmente per la mia gotta: molto buono
Rafano Nero BIO
Ligne Dren Detox
Tè Verde, Alburno di Tiglio, Betulla, Finocchio, Tarassaco, Spirea Ulmaria, Carciofo, Rafano Nero.

Rafano Nero BIO
5/ stars
Il mio detossificante preferito!

Ugh! Che puzza!

Anche se l’odore dei piedi sembra allarmante, raramente significa che qualcosa non va, a parte un semplice problema igienico.
Ogni piede possiede 250 milioni di ghiandole che secernono sudore: questo è il motivo per cui i piedi sudano più di ogni altra parte del corpo. Aggiungi a questo le calze e le scarpe che li avvolgono con cura e, alla fine, si ottiene una pentola a pressione dove l’umidità supera quello dei bagni turchi e dove i batteri prosperano più veloci che in un vecchio Roquefort. Dopo, non stupirti se i tuoi piedi “profumano” di formaggio!

Un consiglio: preferisci materie naturali come calze di cotone (e cambiale ogni giorno) e le scarpe con suola in cuoio, che espellono l’umidità meglio delle materie sintetiche.

Dita dei piedi tricolori

Nella stagione fredda, la malattia di Raynaud ha l’effetto di cambiare il colore delle dita dei piedi. Prima diventano bianche, poi blu e poi rosso, prima di tornare al loro colore naturale. Il meccanismo non è ancora ben compreso, ma è collegato ai vasi sanguigni delle dita che restringendosi momentaneamente inducono il cambiamento di colore. Altra conseguenza, le dita sono congelate e insensibili.
Gli stessi fenomeni si osservano sulla dita delle mani, labbra, naso e lobi delle orecchie.

La malattia di Raynaud colpisce in particolare le donne, gli abitanti dei paesi più freddi e le persone molto stressate.
Alcuni trattamenti sono in grado di attenuarne gli effetti, dilatando i vasi sanguigni.

Piedi insensibili

Non sentirsi più i piedi o avere le “formiche” sono i segnali che il vostro sistema nervoso nella zona è danneggiato. Ci possono essere diverse cause, tra cui il diabete, la chemioterapia o l’eccesso di alcool (presente o passato).

Le sensazioni di bruciore o formicolio possono apparire anche alle mani, prima di arrivare alle braccia o alle gambe.
La perdita di sensibilità dà l’impressione di indossare sempre guanti pesanti o spesse calze di lana.

Un medico ti aiuterà ad identificare la causa della perdita di sensibilità. Purtroppo, l’unica soluzione possibile saranno probabilmente i farmaci antidolorifici.

Una ferita che non guarisce

Questo è un sintomo del diabete. L’aumento nel sangue dei livelli di zucchero provoca danni alle cellule nervose del piede, e si perde sensibilità. Irritazioni, ammaccature e graffi sotto il piede poi passano inosservati, soprattutto se il diabete non è ancora stato diagnosticato. Se non curate, le ferite possono infettarsi e portare anche all’amputazione.

Attenzione quindi alle piaghe maleodoranti che cicatrizzano con difficoltà e, se soffri di diabete, ricordati di controllare le piante dei piedi ogni giorno.

Prima pubblicazione il 28/05/2015

31 commenti su “14 cose che i nostri piedi ci dicono sulla nostra salute”

    • Molte cose Bruno… difficile darle una risposta senza maggiori indicazioni. Ne parli con il suo medico: una visita è sempre di aiuto.

      Rispondi
      • Salve buona sera, ho i piedi deformati perché sono piatti, soffro molto di dolori, e cerco di camminare poggiando verso l’esterno, perché mi fanno molto male, per peggiorare la situazione, credo di avere scambiato i calzini con una inquilina e subito dopo mi sono apparsi punti neri con calosita mole di un dolore, alcuni ho tolto con appositi strumenti dicono che si trattano di occhi di fenice, solo che il problema è che i punti neri sono spariti ma le calosità continuano a crescere e sono mole tra le dita e danno fastidio, volevo operare i piedi si può? O dovrò soffrire tutta la vita :(, questi punti neri che sono, parassiti? Perché si sono sparsi tra le dita dei piedi, aiuto!

        Rispondi
  1. Ho iniziato circa due mesi fa con un problema al piede destro, ha cominciato ha formarsi della pelle secca lateralmente al tallone formandosi dei piccoli tagli e intorno alle dita, ora sta iniziando anche il sinistro stessa cosa.potrebbe dirmi cosa pitrebbe essere la causa??grazie

    Rispondi
  2. In estate avverto costantemente una sensazione di forte calore ai piedi.
    La sensazione è quella che si prova quando si è in spiaggia e si cammina sulla sabbia cocente.
    A me questo “tormento” inizia non appena comincia l’estate, anche in primavera inoltrata.
    Specialmente in estate durante la notte. L’unico modo per uscire a dormire qualche ora è immergere i piedi in acqua gelata e per un’oretta all’incirca prima di addormentarmi per far sì che il sollievo da refrigerio duri abbastanza, altrimenti non riesco a chiudere occhio.
    A cosa può essere dovuto?
    Grazie per l’attenzione.

    Rispondi
    • La sintomatologia descritta potrebbe essere dovuta ad una cattiva circolazione del microcircolo degli arti inferiori.
      Potrebbe essere utile un ciclo con Veino Bio, un’ampolla in 500 ml da bere nella mattinata. La sera prima di andare a letto, 1 fiala di Oligotracce Magnesio. Inoltre, Base complex al mattino in abbondante acqua.
      Le consiglio un’oretta di camminata al giorno per agevolare il ripristino del microcircolo e ottimizzare gli effetti dei fitoterapici.

      Rispondi
  3. Salve io ho un rapporto con i piedi complicato.
    A volte e come se non avessi nulla, altre volte sono tormentata: le sensazioni che ho sono di mancanza di forza ai piedi, formicolio, a volte crampi e poi la sensazione di aggrovigliamento dei nervi plantari.
    Quando sono nervosa o prendo uno spavento i piedi reagiscono con delle contrazioni o crampi, non so neanche descrivere bene quello che succede. e come se i miei piedi non rispondesserovpiu ai miei comandi.
    Tutto ciò mi crea forti disagi alla guida, a lavoro.
    Non so cosa sia il problema e questo è molto frustrante.
    Da premettere che ho fatto un sacco di visite, tac; risonanze, ecc.

    Rispondi
  4. Buona sera ho un problema che veramente e fastidioso di notte cominciano a pizzicare i piedi mentre dormo poi bruciano e si riempiono di bolle com acqua la pelle diventa ruvida con bruciore e tira molto! Cosa può essere?

    Rispondi
  5. buongiorno,
    e da qualche mese che ho la pianta del piede prima di 1 e poi dell’altro, che mi danno la sensazione di scottare. può restare ore, anche poco….
    non è doloroso, ma molto fastidioso.
    grazie
    Elisa

    Rispondi
  6. Salve mi succede di avere piedi e mani fredde e sensazioni di crampi e i piedi talmente che li sento freddo avverto dolori. Cosa può essere?

    Rispondi
  7. Salve mia figlia 5 anni da sempre la notte si sveglia e piange dicendo.che le bruciano i piedi anche se li tiene fuori dalle coperte, cos puo essere? Come posso aiutarla o che visite è il caso di fare?

    Rispondi
    • Buongiorno,
      in base a quanto descritto non potrei azzardare nessuna ipotesi. Le consiglio, vista la peculiarità di tale evento, di rivolgersi al suo pediatra, dal momento che vista l’età l’integrazione con prodotti fitoterapici è altamente sconsifgliata.

      Rispondi
  8. Salve, ho I piedi gonfi, la pelle dei piedi dura intorno alle unghia e i talloni screpolati e dolenti, anche se metto la crema ogni sera. Cosa potrebbe essere. Grazie

    Rispondi
  9. Salve, ho 39 anni e ho da sempre l’abitudine di dormire anche di notte sul divano con le scarpe allacciate, ma spesso al risveglio avverto dei formicolii. Qualche mese fa mi è stata diagnosticata una lieve insufficienza venosa…cosa rischio continuando a dormire così? Rischio di avere trombosi o embolie? Grazie.

    Rispondi
    • Caro Massimo, difficile risponderle, non sapendo quanto possano essere strette le scarpe! Le consigliamo (ovviamente) di eliminare questa pessima abitudine, onde evitare possibili rischi.

      Rispondi
  10. ho le unghie dei piedi che ormai sono un tuttuno con le dita,non posso più tagliarle ma solo limare,inoltre attorno alle dita la pelle è continuamente secca ogni due giorni devo passare un apparecchio che ho per togliere il secco e ho dolori lancinanti proprio alla punta delle dita.Soffro da anni di psoriasi al palmo delle mani e forse sarà anche nei piedi ma come si spiega questi dolori lancinanti che possono fermarsi qualche minuto e poi riprendere fortissimo

    Rispondi
    • Gentile Maria, le consigliamo una visita da un podologo per risolvere il ‘problema meccanico’. La psoriasi è un problema più complesso che, indipendentemente dalle manifestazioni locali, necessita di un approccio a 360 gradi…

      Rispondi
  11. Buonasera sono massimo o da qualche tempo dei problemi ai piedi sento tirare la pelle specialmente quando li muovo fino anche al collo del piede cosa si può fare x eliminare questo fastidio grazie x la risposta

    Rispondi
    • Buongiorno Massima,
      adrebbe capito questo “tirare la pelle” di cosa si tratta: ritenzione idrica, gambe gonfie, edema o orticaria infiammatoria che provoca gonfiore?
      Descriva meglio il problema e saremmo felici dai darle un aiuto.
      Saluti

      Rispondi

Lascia un commento