Ti auguriamo di cuore un sereno Natale e un meraviglioso Nuovo Anno! - TUTTI GLI ORDINI RICEVUTI DOPO LE 11h30 DEL 21/12/2018, VERRANNO EVASI IL 07/01/2019
Iscriviti ai Feed RSS

Gemmoderivati

Preparati macerati idrogliceroalcolici estratti da Gemme ed altri tessuti Embrionali (Meristemi) freschi

I principi analogici biologicamente attivi.

Leggi di più.

I prodotti più acquistati

Le nostre Linee di Gemmoderivati

A differenza della Fitoterapia classica, la Gemmoterapia utilizza tessuti di piante in via di sviluppo: gemme, germogli giovani, getti, boccioli, giovani radici, amenti, scorze intere di radici, scorze di giovani rami, altri tessuti embrionali vegetali, principi analogici biologicamente attivi per equilibrare l’omeostasi organica.

La Gemmoterapia di basa sull'impiego di gemme ed altri tessuti embrionali (meristemi) freschi, da cui si estraggono macerati idrogliceroalcolici in soluzioni diluiti alla prima decimale (1DH).

Creata nel 1959 dal Dottor Pol Henry di Bruxelles e diffusa in Francia per opera del Dottor Max Tetau, ha come illustre precursore Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832), con l’opera fondatrice Metamorfosi delle piante, ma in passato già Santa Hildegarde de Bingen (1098-1179) consigliava le gemme di betulla, ribes nero, castagno e frassino per equilibrare l’organismo. Il motivo della veloce e felice diffusione del metodo lo si deve al fatto che il gemmoderivato non presenta tossicità intrinseca ed estrinseca ed è di facile utilizzo.

L’uso delle gemme è fondato su dati biochimici. Nella gemma si trovano le principali riserve di meristemi vegetali, ovvero gruppi di cellule embrionali indifferenziati del vegetale. In biologia il termine cellula indifferenziata, o cellula matrice, indica una cellula capace di dare per differenziazione delle cellule specializzate. Tali cellule contenengono grandi quantità di acidi nucleici, minerali, oligoelementi, vitamine, enzimi, fattori di crescita diversi chiamati auxine e gibberelline, ormoni che scompaiono con la formazione della clorofilla nella pianta adulta. L’estrazione dei contenuti dei tessuti embrionali porta informazioni genetiche del vegetale stesso, virtù e proprietà delle differenti parti del vegetale: frutto, foglia, fiore, stelo, corteccia, radice, seme e linfa.

La metodica è collegata alla tecnica del drenaggio biologico, che tratta la pulizia delle cellule in modo da convogliare le tossine presenti nell’organismo verso gli organi emuntori ed espellerle. Il concetto del drenaggio biologico è appunto quello della capacità di spostamento di un qualcosa che si desidera far defluire dallo spazio determinato all’esterno dell’organismo.

Azione

Riequilibrio dell’omeostasi organica, cellulare e tissutale. Agisce direttamente sul tessuto reticolo istiocitario correggendo addirittura i rapporti proteici del sangue umano.

Livello energetico

Per la localizzazione della gemma all’estremità dei rami dell’albero essa subisce le influenze telluriche e cosmiche: la gemma e i giovani getti incontrano queste forze. La radice invece subisce solo la forza tellurica: posizione terra-cielo, fulcro della comprensione dell’azione della pianta sull’uomo.

Livello simbolico

La pianta intera rappresenta il dispiegamento, la realizzazione di ciò che riposa virtualmente nella gemma con il seme, mentre la gemma ed il seme hanno bisogno delle influenze esterne, appropriate e specifiche, per diventare un giorno delle piante perfette adulte.
Il seme si sviluppa sulla terra e conserva a lungo in memoria l’informazione della vita eterna.
La gemma rappresenta un individuo vegetale con una sua superiore volontà, un ciclo intero di formazione vegetale. Ciascuna gemma che si forma un giorno affronterà un nuovo stadio della sua vita, si dovrà rigenerare concentrando le sue forze per dispiegarle nuovamente e divenire adulte. La formazione della gemma è allo stesso tempo un’interruzione della crescita della vita della pianta che può concentrarsi e mettersi a riposo nella gemma stessa, quando le condizioni della vita reale mancano, per dispiegarsi di nuovo quando esse si riuniscono.

Importanza dell’acqua

L'acqua ha un ruolo di trasmissione energetica della gemma considerata estremamente importante dal padre fondatore della meristemoterapia. Partecipa all’estrazione dei principi attivi quali derivati idrosolubili, tannini, sali minerali, flavonoidi idrosolubili, vitamine idrosolubili e alcuni acidi idrosolubili.

Importanza dell’alcol

Ha un ruolo nell’estrazione dei principi attivi quali alcaloidi, perossidi, glicosidi e alcuni acidi.

Importanza della glicerina

Ha un ruolo nell’estrazione dei principi attivi quali oli essenziali, fenoli, flavonoidi liposolubili, vitamine liposolubili e alcuni acidi.