<![CDATA[Biogroup]]> https://www.naturelab.it/biogroup/ Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000 Zend_Feed http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss <![CDATA[TRIGNO M® + CAN (Complesso Attivatore Nutraceutico)]]> https://www.naturelab.it/trigno-m/

Integratore alimentare a base di Prunus spinosa qualità Trigno PsT® + CAN (miscela complessa di aminoacidi, vitamine e sali minerali) per un'azione drenante e depurativa, coadiuvante nelle cure per problematiche oncologiche.

Il Trigno M, per sua tipologia e caratteristiche e secondo le norme vigenti, può esser utilizzato come integrazione ad altre terapie tradizionali, ma non può assolutamente rappresentare un’alternativa a queste.

Prugnolo (Prunus spinosa L. qualità Trigno) gemme
Il Prunus spinosa qualità Trigno (PsT), è un arbusto o alberello spinoso e folto, alto tra i 2,5 e i 5 metri, con foglie ovate verde scuro, appartenente alla famiglia delle Rosaceae. I fiori, numerosissimi, di colore bianco-neve, compaiono in marzo o all'inizio di aprile e ricoprono completamente le branche. I frutti, sferici di colore blu, maturano tra settembre ed ottobre.
È una pianta spontanea in Europa, Asia, e Africa settentrionale, che cresce ai margini dei boschi e dei sentieri formando macchie spinose e impenetrabili, e fornisce protezione agli uccelli ed altri animali. È oggi un arbusto comune, adatto per formare siepi.

In alcuni paesi i frutti del prugno spinoso sono utilizzati per produrre bevande alcoliche (lo sloe gin in Inghilterra,il patxaran in Spagna, la prunelle in Francia, l'umeshu in Giappone e, in Italia, il bargnolino o prunella); mentre la sua corteccia era utilizzata in passato per colorare di rosso la lana. In erboristeria il prugno spinoso è usato come
purgante, diuretico e depurativo del sangue. I fiori contengono cumarine, flavoni e glucosidi dell'acido cianidrico; i frutti contengono vitamina C, tannino e acidi organici.

Il Prunus spinosa qualità Trigno in Italia cresce nell’alta e media valle del fiume Trigno, tra il Molise e l’Abruzzo, attraversando le provincie di Isernia, Campobasso e Chieti: un territorio caratterizzato da una bassa densità abitativa e, di conseguenza, da un ridottissimo traffico stradale e un limitato livello di smog fotochimico e di polveri sottili.
Essendo il grado di umidità di quest’area geografica molto basso, le piante presentano un’elevata dotazione organica con apporto costante di sostanze nutritive e acqua.

I flavonoidi contenuti nel Prunus spinosa L. qualità Trigno esercitano una forte azione di drenaggio biologico e depurativa in generale. Gli estratti del PsT gemme promuovono così un efficiente drenaggio dei liquidi corporei e favoriscono i processi di regolarizzazione della sudorazione, oltre a sostenere un'adeguata fluidità delle secrezioni bronchiali e, grazie alle loro proprietà astringenti ed antidiarroiche, di regolarizzazione del transito intestinale

24,30 €
]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000
<![CDATA[Silver Blu R Spray Nasale]]> https://www.naturelab.it/silver-blu-r-spray-nasale/

Silver Blu è caratterizzato, nella sua composizione, da particelle di argento ultrafini "colloidali", sospese in acqua mediante una carica elettrica trasmessa dalla combinazione tra i due elementi. Il metodo elettrocolloidale, e non chimico, per mezzo del quale viene ottenuto il Silver Blu, permette di avere una distribuzione uniforme delle particelle superfini di argento il cui diametro è compreso fra 0,005 e 0,015 micron. Queste dimensioni permettono di aumentare la superficie totale di contatto e di migliorare l’efficacia attraverso una penetrazione profonda nell’organismo.

Che cosa sono i "colloidi"?
Il termine "colloide" indica un sistema costituito da particelle ultrafini, insolubili, con diametro da 0,01 a 0,001 micron, sospese in un mezzo di natura diversa. I colloidi sono le particelle più piccole in cui può essere mantenuta in soluzione la materia senza che perda le caratteristiche iniziali. Dette particelle hanno una carica elettrica uguale e quindi, siccome si respingono, si mantengono in equilibrio tra loro nel mezzo in cui sono contenute. Come in una batteria, la carica elettrica diminuisce col tempo, specie se sottoposta a condizioni fisico-chimiche stressanti.
Silver Blu, contenuto nella caratteristica bottiglietta blu, subisce, per le proprietà di quest’ultima e per un particolare processo di lavorazione cui è sottoposto, una stabilizzazione naturale, senza la necessità di aggiungere alcuna sostanza stabilizzante chimica, proteica, salina o colorante, che ne altererebbe la qualità.

Qual è il meccanismo d’azione di Silver Blu?
Agisce come un vero e proprio catalizzatore e si pensa sia in grado di bloccare alcuni enzimi che permettono la sopravvivenza dei microrganismi patogeni. Le particelle di argento microcolloidale sono di una grandezza tale che non possono depositarsi nei tessuti, bensì restano in soluzione nei liquidi biologici esercitando un effetto molto profondo. Grazie agli studi effettuati dal Dr. Robert O. Becker, scienziato dell’Università USA di Syracuse ed autore del libro "The body electric", è stato dimostrato che il Silver Blu riesce ad uccidere tanti microrganismi patogeni compresi alcuni antibiotico-resistenti. In presenza del Silver Blu, infatti, gli agenti patogeni non sono più nelle condizioni di poter azionare dei meccanismi di difesa nei suoi confronti.
Il Farmacologo Ron Daines afferma che diverse specie di virus, batteri e funghi dopo essere stati uccisi dal contatto con il SILVER BLU non possono più usare il meccanismo della mutazione.

Sono contemplati effetti collaterali?
Silver Blu è privo di effetti collaterali e non interagisce con altri farmaci. Le prove eseguite sul prodotto non hanno evidenziato alcun fenomeno di sensibilizzazione.

Il vantaggio del Silver Blu, nella terapia sistemica, è che, avendo delle particelle di argento dalle dimensioni ben al di sotto di 1 micron e ad una concentrazione molto bassa (parti per milione), diffonde rapidamente nei vari organi e tessuti, senza dare fenomeni di accumulo.

Prezzo di listino: 10,00 €

Non solo: 8,50 €

]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000
<![CDATA[TRIGNO T®]]> https://www.naturelab.it/trigno-t/

Riequilibrio del terreno nelle problematiche oncologiche, astenia, stati depressivi.

Integratore alimentare utile per favorire la regolarità dei processi drenanti e stimola il drenaggio dei liquidi corporei.

Prugnolo (Prunus spinosa L. qualità Trigno) gemme

Il Prunus spinosa qualità Trigno (PsT), è un arbusto spinoso a foglia caduta, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, che può raggiungere i 5 m di altezza. Questa pianta presenta foglie ovate verde scuro, numerosissimi fiori bianchi e frutti sferici di colore blu. La fioritura del Prugnolo avviene tra marzo e aprile, mentre i suoi frutti raggiungono la maturazione tra i mesi di settembre ed ottobre. L’areale del Prunus spinosa qualità Trigno ricade geograficamente nell’alta e media Valle del fiume Trigno che scorre tra il Molise e l’Abruzzo attraverso le provincie di Isernia e Campobasso e Chieti. Tale ambito, comprende un territorio caratterizzato da una bassa densità abitativa, un ridottissimo traffico stradale, nonché un limitato livello di smog fotochimico e di polveri sottili. Il grado di umidità di quest’area geografica è molto basso. Ciò garantisce un’elevata dotazione organica con apporto costante, nelle specie vegetali, di sostanze nutritive e acqua. Riguardo ai contenuti in sostanze di interesse farmacologico, il Prunus spinosa è stato indagato da diversi ricercatori. Gli studi hanno permesso di descrivere la presenza di flavonoidi tra cui:

  • Quercitina (3-O-α-L-arabinopiranoside);
  • 3-O-α-L-ramnopiranoside;
  • -O-β-D-xilopiranoside;
  • 3-O- β-D-glucopiranoside;
  • Camferolo (3,7-di-O-α-L-ramnopiranoside);
  • Camferolo e quercitina (3-O-(4-b-D-glucopiranosil)-α-L-ramnopiranoside).

I fitocomplessi contenuti in questa pianta sono in grado di esercitare una forte azione di drenaggio biologico e, più in generale, depurativa. In particolare gli estratti del PsT gemme sono in grado di promuovere un efficiente drenaggio dei liquidi corporei nonché favorire i processi di regolarizzazione del processo di sudorazione. Inoltre i principi attivi contenuti nel Prunus spinosa qualità Trigno sono in grado di sostenere una adeguata fluidità delle secrezioni bronchiali e, grazie alle loro proprietà astringenti ed antidiarroiche, di regolarizzare il transito intestinale.

Diversi studi sperimentali condotti sui fitocomplessi estratti da gemme di PsT, utilizzati per la preparazione del Trigno D, hanno dimostrato una composizione in flavonoide ed altri fitocomplessi assolutamente originale. In particolare gli estratti di PsT sono risultati più efficaci nell’esercitare la propria azione drenante e depurativa rispetto ad altri estratti di Prunus spinosa prelevati da differenti regioni geografiche. Probabilmente ciò è conseguente alla naturalità dell’ambiente di crescita, alle condizioni microclimatiche, e alle modalità di scelta delle piante: a crescita spontanea o coltivate secondo modalità di agricoltura biologica.

Effetti collaterali e indesiderati: ad oggi non sono state segnalate reazioni avverse ai componenti del TRIGNO T®.

Interazioni: ad oggi non si conoscono né sono state segnalate interazioni farmacologiche con i componenti del TRIGNO T®.

18,90 €
]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000
<![CDATA[Silver Blu O Spray Otologico]]> https://www.naturelab.it/silver-blu-o-spray-otologico/

Silver Blu è caratterizzato, nella sua composizione, da particelle di argento ultrafini "colloidali", sospese in acqua mediante una carica elettrica trasmessa dalla combinazione tra i due elementi. Il metodo elettrocolloidale, e non chimico, per mezzo del quale viene ottenuto il Silver Blu, permette di avere una distribuzione uniforme delle particelle superfini di argento il cui diametro è compreso fra 0,005 e 0,015 micron. Queste dimensioni permettono di aumentare la superficie totale di contatto e di migliorare l’efficacia attraverso una penetrazione profonda nell’organismo.

Che cosa sono i "colloidi"?
Il termine "colloide" indica un sistema costituito da particelle ultrafini, insolubili, con diametro da 0,01 a 0,001 micron, sospese in un mezzo di natura diversa. I colloidi sono le particelle più piccole in cui può essere mantenuta in soluzione la materia senza che perda le caratteristiche iniziali. Dette particelle hanno una carica elettrica uguale e quindi, siccome si respingono, si mantengono in equilibrio tra loro nel mezzo in cui sono contenute. Come in una batteria, la carica elettrica diminuisce col tempo, specie se sottoposta a condizioni fisico-chimiche stressanti.
Silver Blu, contenuto nella caratteristica bottiglietta blu, subisce, per le proprietà di quest’ultima e per un particolare processo di lavorazione cui è sottoposto, una stabilizzazione naturale, senza la necessità di aggiungere alcuna sostanza stabilizzante chimica, proteica, salina o colorante, che ne altererebbe la qualità.

Qual è il meccanismo d’azione di Silver Blu?
Agisce come un vero e proprio catalizzatore e si pensa sia in grado di bloccare alcuni enzimi che permettono la sopravvivenza dei microrganismi patogeni. Le particelle di argento microcolloidale sono di una grandezza tale che non possono depositarsi nei tessuti, bensì restano in soluzione nei liquidi biologici esercitando un effetto molto profondo. Grazie agli studi effettuati dal Dr. Robert O. Becker, scienziato dell’Università USA di Syracuse ed autore del libro "The body electric", è stato dimostrato che il Silver Blu riesce ad uccidere tanti microrganismi patogeni compresi alcuni antibiotico-resistenti. In presenza del Silver Blu, infatti, gli agenti patogeni non sono più nelle condizioni di poter azionare dei meccanismi di difesa nei suoi confronti.
Il Farmacologo Ron Daines afferma che diverse specie di virus, batteri e funghi dopo essere stati uccisi dal contatto con il SILVER BLU non possono più usare il meccanismo della mutazione.

Sono contemplati effetti collaterali?
Silver Blu è privo di effetti collaterali e non interagisce con altri farmaci. Le prove eseguite sul prodotto non hanno evidenziato alcun fenomeno di sensibilizzazione.

Il vantaggio del Silver Blu, nella terapia sistemica, è che, avendo delle particelle di argento dalle dimensioni ben al di sotto di 1 micron e ad una concentrazione molto bassa (parti per milione), diffonde rapidamente nei vari organi e tessuti, senza dare fenomeni di accumulo.

Prezzo di listino: 10,00 €

Non solo: 8,50 €

]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000
<![CDATA[Silver Blu T Spray per Uso Topico]]> https://www.naturelab.it/silver-blu-t-spray-per-uso-topico/

Silver Blu è caratterizzato, nella sua composizione, da particelle di argento ultrafini "colloidali", sospese in acqua mediante una carica elettrica trasmessa dalla combinazione tra i due elementi. Il metodo elettrocolloidale, e non chimico, per mezzo del quale viene ottenuto il Silver Blu, permette di avere una distribuzione uniforme delle particelle superfini di argento il cui diametro è compreso fra 0,005 e 0,015 micron. Queste dimensioni permettono di aumentare la superficie totale di contatto e di migliorare l’efficacia attraverso una penetrazione profonda nell’organismo.

Che cosa sono i "colloidi"?
Il termine "colloide" indica un sistema costituito da particelle ultrafini, insolubili, con diametro da 0,01 a 0,001 micron, sospese in un mezzo di natura diversa. I colloidi sono le particelle più piccole in cui può essere mantenuta in soluzione la materia senza che perda le caratteristiche iniziali. Dette particelle hanno una carica elettrica uguale e quindi, siccome si respingono, si mantengono in equilibrio tra loro nel mezzo in cui sono contenute. Come in una batteria, la carica elettrica diminuisce col tempo, specie se sottoposta a condizioni fisico-chimiche stressanti.
Silver Blu, contenuto nella caratteristica bottiglietta blu, subisce, per le proprietà di quest’ultima e per un particolare processo di lavorazione cui è sottoposto, una stabilizzazione naturale, senza la necessità di aggiungere alcuna sostanza stabilizzante chimica, proteica, salina o colorante, che ne altererebbe la qualità.

Qual è il meccanismo d’azione di Silver Blu?
Agisce come un vero e proprio catalizzatore e si pensa sia in grado di bloccare alcuni enzimi che permettono la sopravvivenza dei microrganismi patogeni. Le particelle di argento microcolloidale sono di una grandezza tale che non possono depositarsi nei tessuti, bensì restano in soluzione nei liquidi biologici esercitando un effetto molto profondo. Grazie agli studi effettuati dal Dr. Robert O. Becker, scienziato dell’Università USA di Syracuse ed autore del libro "The body electric", è stato dimostrato che il Silver Blu riesce ad uccidere tanti microrganismi patogeni compresi alcuni antibiotico-resistenti. In presenza del Silver Blu, infatti, gli agenti patogeni non sono più nelle condizioni di poter azionare dei meccanismi di difesa nei suoi confronti.
Il Farmacologo Ron Daines afferma che diverse specie di virus, batteri e funghi dopo essere stati uccisi dal contatto con il SILVER BLU non possono più usare il meccanismo della mutazione.

Sono contemplati effetti collaterali?
Silver Blu è privo di effetti collaterali e non interagisce con altri farmaci. Le prove eseguite sul prodotto non hanno evidenziato alcun fenomeno di sensibilizzazione.

Il vantaggio del Silver Blu, nella terapia sistemica, è che, avendo delle particelle di argento dalle dimensioni ben al di sotto di 1 micron e ad una concentrazione molto bassa (parti per milione), diffonde rapidamente nei vari organi e tessuti, senza dare fenomeni di accumulo.

Prezzo di listino: 10,00 €

Non solo: 8,50 €

]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000
<![CDATA[Silver Blu Gocce]]> https://www.naturelab.it/silver-blu-gocce/

Silver Blu è caratterizzato, nella sua composizione, da particelle di argento ultrafini "colloidali", sospese in acqua mediante una carica elettrica trasmessa dalla combinazione tra i due elementi. Il metodo elettrocolloidale, e non chimico, per mezzo del quale viene ottenuto il Silver Blu, permette di avere una distribuzione uniforme delle particelle superfini di argento il cui diametro è compreso fra 0,005 e 0,015 micron. Queste dimensioni permettono di aumentare la superficie totale di contatto e di migliorare l’efficacia attraverso una penetrazione profonda nell’organismo.

Che cosa sono i "colloidi"?
Il termine "colloide" indica un sistema costituito da particelle ultrafini, insolubili, con diametro da 0,01 a 0,001 micron, sospese in un mezzo di natura diversa. I colloidi sono le particelle più piccole in cui può essere mantenuta in soluzione la materia senza che perda le caratteristiche iniziali. Dette particelle hanno una carica elettrica uguale e quindi, siccome si respingono, si mantengono in equilibrio tra loro nel mezzo in cui sono contenute. Come in una batteria, la carica elettrica diminuisce col tempo, specie se sottoposta a condizioni fisico-chimiche stressanti.
Silver Blu, contenuto nella caratteristica bottiglietta blu, subisce, per le proprietà di quest’ultima e per un particolare processo di lavorazione cui è sottoposto, una stabilizzazione naturale, senza la necessità di aggiungere alcuna sostanza stabilizzante chimica, proteica, salina o colorante, che ne altererebbe la qualità.

Qual è il meccanismo d’azione di Silver Blu?
Agisce come un vero e proprio catalizzatore e si pensa sia in grado di bloccare alcuni enzimi che permettono la sopravvivenza dei microrganismi patogeni. Le particelle di argento microcolloidale sono di una grandezza tale che non possono depositarsi nei tessuti, bensì restano in soluzione nei liquidi biologici esercitando un effetto molto profondo. Grazie agli studi effettuati dal Dr. Robert O. Becker, scienziato dell’Università USA di Syracuse ed autore del libro "The body electric", è stato dimostrato che il Silver Blu riesce ad uccidere tanti microrganismi patogeni compresi alcuni antibiotico-resistenti. In presenza del Silver Blu, infatti, gli agenti patogeni non sono più nelle condizioni di poter azionare dei meccanismi di difesa nei suoi confronti.
Il Farmacologo Ron Daines afferma che diverse specie di virus, batteri e funghi dopo essere stati uccisi dal contatto con il SILVER BLU non possono più usare il meccanismo della mutazione.

Sono contemplati effetti collaterali?
Silver Blu è privo di effetti collaterali e non interagisce con altri farmaci. Le prove eseguite sul prodotto non hanno evidenziato alcun fenomeno di sensibilizzazione.

Il vantaggio del Silver Blu, nella terapia sistemica, è che, avendo delle particelle di argento dalle dimensioni ben al di sotto di 1 micron e ad una concentrazione molto bassa (parti per milione), diffonde rapidamente nei vari organi e tessuti, senza dare fenomeni di accumulo.

Per quali patologie può essere utilizzato l'Argento Colloidale?

Le esperienze riportate sono diverse e molto interessanti. Gli impieghi, divisi per apparati, sono i seguenti:

  • Apparato cutaneo: acne, dermatiti, foruncolosi, micosi cutanee, Lupus, Herpes simplex, Herpes zoster, impetigine, pustole del cuoio capelluto, psoriasi, rosacea, dermatite seborroica, ustioni da luce solare, orticaria, verruche.
  • Apparato digerente: diarrea, gastrite, emorroidi, prurito anale, salmonellosi, dissenteria.
  • Sistema nervoso: meningite, malattia di Meniere.
  • Apparato respiratorio: influenza, rinite, tonsillite, laringite, tracheite, bronchite, polmonite, catarro, pleurite, tubercolosi.
  • Malattie oculari: blefarite, congiuntivite, cheratite, calazio, flogosi del sacco lacrimale.
  • Sistema articolare: artrite, reumatismi articolari.
  • Apparato urogenitale: cistite cronica, gonorrea, leucorrea, epididimite, prostatite, uretrite.
  • Altre indicazioni: diabete, infiammazioni del dotto uditivo, febbre preserale, lebbra, malaria, tifo e paratifo, parodontosi, flemmoni, scarlattina, sprue, sifilide, ustioni, intossicazioni da amalgame.

ATTENZIONE: in Europa, è consentito solo l'utilizzo esterno.

Prezzo di listino: 10,00 €

Non solo: 8,50 €

]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000
<![CDATA[TRIGNO D®]]> https://www.naturelab.it/trigno-d/

Integratore alimentare utile per favorire la regolarità dei processi drenanti e stimola il drenaggio dei liquidi corporei.

Disintossicante, drenante, di riattivazione del ricambio; con azione antinfiammatoria, tonica e stimolante, modulante l'asse ipotalamo-ipofisosurrenalico, antidepressiva.

Prugnolo (Prunus spinosa L. qualità Trigno) gemme

Il Prunus spinosa qualità Trigno (PsT), è un arbusto spinoso a foglia caduta, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, che può raggiungere i 5 m di altezza. Questa pianta presenta foglie ovate verde scuro, numerosissimi fiori bianchi e frutti sferici di colore blu. La fioritura del Prugnolo avviene tra marzo e aprile, mentre i suoi frutti raggiungono la maturazione tra i mesi di settembre ed ottobre. L’areale del Prunus spinosa qualità Trigno ricade geograficamente nell’alta e media Valle del fiume Trigno che scorre tra il Molise e l’Abruzzo attraverso le provincie di Isernia e Campobasso e Chieti. Tale ambito, comprende un territorio caratterizzato da una bassa densità abitativa, un ridottissimo traffico stradale, nonché un limitato livello di smog fotochimico e di polveri sottili. Il grado di umidità di quest’area geografica è molto basso. Ciò garantisce un’elevata dotazione organica con apporto costante, nelle specie vegetali, di sostanze nutritive e acqua. Riguardo ai contenuti in sostanze di interesse farmacologico, il Prunus spinosa è stato indagato da diversi ricercatori. Gli studi hanno permesso di descrivere la presenza di flavonoidi tra cui:

  • Quercitina (3-O-α-L-arabinopiranoside);
  • 3-O-α-L-ramnopiranoside;
  • -O-β-D-xilopiranoside;
  • 3-O- β-D-glucopiranoside;
  • Camferolo (3,7-di-O-α-L-ramnopiranoside);
  • Camferolo e quercitina (3-O-(4-b-D-glucopiranosil)-α-L-ramnopiranoside).

I fitocomplessi contenuti in questa pianta sono in grado di esercitare una forte azione di drenaggio biologico e, più in generale, depurativa. In particolare gli estratti del PsT gemme sono in grado di promuovere un efficiente drenaggio dei liquidi corporei nonché favorire i processi di regolarizzazione del processo di sudorazione. Inoltre i principi attivi contenuti nel Prunus spinosa qualità Trigno sono in grado di sostenere una adeguata fluidità delle secrezioni bronchiali e, grazie alle loro proprietà astringenti ed antidiarroiche, di regolarizzare il transito intestinale.

Diversi studi sperimentali condotti sui fitocomplessi estratti da gemme di PsT, utilizzati per la preparazione del Trigno D, hanno dimostrato una composizione in flavonoide ed altri fitocomplessi assolutamente originale. In particolare gli estratti di PsT sono risultati più efficaci nell’esercitare la propria azione drenante e depurativa rispetto ad altri estratti di Prunus spinosa prelevati da differenti regioni geografiche. Probabilmente ciò è conseguente alla naturalità dell’ambiente di crescita, alle condizioni microclimatiche, e alle modalità di scelta delle piante: a crescita spontanea o coltivate secondo modalità di agricoltura biologica.

Effetti collaterali e indesiderati: ad oggi non sono state segnalate reazioni avverse ai componenti del TRIGNO D®.

Interazioni: ad oggi non si conoscono né sono state segnalate interazioni farmacologiche con i componenti del TRIGNO D®.

15,90 €
]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000
<![CDATA[Basemix]]> https://www.naturelab.it/basemix/

La formulazione del BASEMIX è tale, per completezza nei suoi principi e per quantità espressa nella loro percentuale di presenza, da raggiungere un e effetto alcalinizzante elevato ed ottimale. La presenza di sali, sotto forma di citrati, che si formano grazie all’unione tra un acido debole in combinazione con una base, conferisce la peculiarità di essere facilmente neutralizzati dall’organismo, in qualunque situazione si trovi, anche in presenza di un serio dismetabolismo delle sostanze acide. I sali dell’acido citrico, a livello del Ciclo di Krebs, vengono trasformati in CO2, a sua volta idratata, per generare bicarbonato.

L’assunzione di BASEMIX, la cui composizione contiene diversi citrati, prevede che l’acido debole (acido citrico) venga rapidamente combusto ed eliminato, in brevissimo tempo, attraverso i polmoni, sotto forma di anidride carbonica, mettendo, invece, a disposizione dell’organismo le sostanze alcaline, cosa che non avviene con i bicarbonati. I sali dell’acido citrico (citrati) sono comunque presenti soprattutto nella frutta e nella verdura, nella nostra quotidiana alimentazione, e vengono naturalmente eliminati attraverso i reni. La forma a base di sali citrati, dunque, è di più maneggevole utilizzo, con scarsi o nulli effetti collaterali, senza grossi rischi di eccessiva alcalinizzazione come potrebbe succedere con i carbonati e i bicarbonati.

16,00 €
]]>
Wed, 22 Jan 2020 15:01:21 +0000