Cordyceps sinensis

Cordyceps favorisce le naturali difese dell'organismo


Funzionalità delle prime vie respiratorie, azione tonica e di sostegno metabolico

19,50 €

Hai apprezzato questo prodotto? Aggiungi la tua recensione.

Integratore alimentare notificato al MINISTERO DELLA SALUTE Ministero della salute

Cordyceps sinensis è un fungo caratteristico della medicina cinese, noto per le sue proprietà tonico-rinvigorenti, utile quindi per aumentare l’energia, stimolare il sistema immunitario e migliorare la resistenza fisica.

Il Cordyceps contiene:

  • Cordycepina: un nucleoside purinico ad effetto antibiotico con proprietà antitumorali;
  • Ergosterolo ed Ergosterolo palmitato: si tratta di un precursore della vitamina D2 contenuto nei funghi e lieviti;
  • Acido Cordycepico: uno zucchero che tra le altre funzioni ha quella di facilitare l’ingresso di sostanze chimiche bioattive a livello cerebrale;
  • Polisaccaridi: oltre al già citato acido cordycepico, contiene anche ciclofurani, β-glucani, b-mannani ad azione immunomodulante;
  • Sali minerali: sodio, potassio, calcio, magnesio, ferro e zinco;
  • Vitamine: E, K, B1, B2 e B12;
  • Tutti gli aminoacidi essenziali.

ANTIOSSIDANTE
L'effetto antietà del Cordyceps è di particolare interesse. Nel 2009 è stato eseguito uno studio proprio sugli effetti in caso di sintomi dell’invecchiamento quali la disfunzione della memoria, il declino della funzione sessuale e la diminuzione dell'attività degli enzimi antiossidanti. Il risultato è stato che, l’assunzione di Cordyceps ha migliorato l'attività di enzimi antiossidanti come superossido dismutasi, catalasi, GSH-Px, riducendo al contempo l'attività della perossidazione lipidica e l'attività della monoamino ossidasi B, entrambi indicatori dell'invecchiamento. 1,5
All’interno del fungo, infatti, possiamo trovare alti livelli di antiossidanti, indispensabili per limitare i danni causati dall’eccesso dei radicali liberi. Prevenire lo stress ossidativo è vitale per limitare l’avanzare dei segni dell’invecchiamento, ma anche per la nostra salute.

PROTETTORE GASTRICO
Gli effetti protettivi a livello gastrico dell’estratto di Cordyceps sono stati osservati in diversi studi in vivo e in vitro. Il risultato è stato che il cordyceps non ha mostrato attività anti-apoptosi in quanto non ha influenzato l'attività della caspasi-3, ma che i suoi effetti gastroprotettivi derivano dalla capacità di stimolare la migrazione e la proliferazione cellulare. Anche ulteriori studi precedenti hanno mostrato che i composti adenosinici puri hanno effetti pro-proliferativi, pro-migratori e protettivi contro il danno gastrico.2,3

SISTEMA IMMUNITARIO
Le ricerche eseguite sul cordyceps per testarne l’attività di rafforzo del sistema immunitario sono tante. Uno studio condotto nel 2011 ha dimostrato che l’estratto di Cordyceps migliora la proliferazione dei linfociti splenici, e inoltre può anche influenzare la regolazione delle citochine, le quali svolgono un ruolo importante in tutti gli aspetti dell'immunità e dell'ossidazione.4

DIABETE MELLITO
La nefropatia diabetica (DN) è una delle complicanze più comuni del diabete mellito ed è una delle principali cause di malattia renale allo stadio terminale. Cordyceps sinensis è stato ampiamente applicato per il trattamento di pazienti con DN in Cina, e anche se il meccanismo molecolare non è molto chiaro, nel 2020 è stato condotto uno studio a riguardo evidenziando che il Cordyceps svolge un ruolo cruciale nel trattamento del DN mirando alla segnalazione di TNF, MAPK1, EGFR, ACE e CASP3 ed è coinvolto nella risposta infiammatoria, nell'apoptosi, nello stress ossidativo e nella resistenza all'insulina.6

OSTEOPOROSI
L'osteoporosi è una condizione di bassa densità minerale ossea (BMD) e perdita delle proprietà strutturali e biomeccaniche delle ossa. L'effetto anti-osteoporotico della cordicepina è stato testato in uno studio condotto nel 2015 mostrando che il principio attivo era in grado, effettivamente, di contrastare la perdita di tessuto osseo nel modello sperimentale. L'approccio meccanicistico utilizzato in questo studio ha mostrato il declino dell'attività della fosfatasi acida resistente al tartrato e degli enzimi della fosfatasi alcalina sia in vitro che in vivo. Inoltre, i risultati hanno mostrato che l'assunzione orale di cordicepina aumenta il livello di osteocalcina (OC), un marker della formazione ossea, e diminuisce il livello del telopeptide reticolato C-terminale del collagene di tipo I (CTX), un marker del riassorbimento osseo, così come ripristi-nare i livelli di stress ossidativo.7
Questi risultati suggeriscono che la cordicepina può essere un prezioso composto bioattivo per il trattamento dell'osteoporosi ed è in grado di prevenire la perdita ossea causata dalla carenza di estrogeni. È stato anche riportato che la cordicepina inibisce la differenziazione degli osteoclasti indotta da RANKL, l'attivatore del recettore del ligando del fattore nucleare kappa-Β e sottoregola le espressioni dell'mRNA dei geni correlati all'osteoclastogenesi come la metalloproteinasi della matrice (MMP)-9, la catepsina K , fosfatasi alcalina tartrato-resistente (TRAP) e fattore nucleare delle cellule T attivate, citoplasmatico 1.8

ARTRITE
L'artrite è una malattia autoimmune che colpisce le articolazioni ossee caratterizzata principalmente da rigidità articolare e dolore articolare, tra gli altri sintomi come gonfiore, calore, arrossamento e riduzione della motilità articolare. Nel 2014 è stato scoperto che la cordicepina modula il rilascio di glicosaminoglicani (GAG) sopprimendo la stimolazione di IL-1β; inoltre, i livelli di proteasi che sono stati riportati nella degradazione della matrice cartilaginea, come MMP-13, catepsina K, MMP-1, catepsina S, ADAMTS-5 e ADAMTS-4, sono stati ridotti dalla cordicepina in modo dose-dipendente. Nello stesso studio è stato anche riportato l'effetto condroprotettivo della cordicepina prevenendo la degenerazione della cartilagine e interferendo con la risposta infiammatoria nella patogenesi dell'osteoartrosi.9
In un altro studio condotto nel 2020 è stato riportato che la cordicepina riduce l'eccessiva infiltrazione di cellule infiammatorie attraverso la down-regulation dei macrofagi, la proteina 10 indotta dall'interferone gamma (IP-10) e le espressioni di Mig attraverso la fosforilazione del gene codificante per proteine (STAT1)i.10 Pertanto, sulla base di questi rapporti, si può concludere che la cordicepina ha un potenziale terapeutico sia nelle azioni anticataboliche che antinfiammatorie contro le malattie artritiche.

BIBLIOGRAFIA

  1. Ji D.-B., Ye J., Li C.-L., Wang Y.-H., Zhao J., Cai S.-Q. Antiaging effect of Cordyceps sinensis extract. Phytotherapy Research. 2009;23:116–122.
  2. Marchbank T., Ojobo E., Playford C., Playford R. Reparative properties of the tradi-tional Chinese medicine Cordyceps sinensis (Chinese caterpillar mushroom) using HT29 cell culture and rat gastric damage models of injury. British Journal of Nutri-tion. 2011;105:1303–1310.
  3. Belo A., Marchbank T., Fitzgerald A., Ghosh S., Playford R. Gastroprotective ef-fects of oral nucleotide administration. Journal of Gastroenterology and Hepatology. 2006;55:165–171.
  4. Zhang Y., Yang M., Gong S., Yang Y., Chen B., Cai Y., Zheng S., Yang Y., Xia P. Cordyceps sinensis extracts attenuate aortic transplant arteriosclerosis in rats. Journal of Sur-gical Research. 2011;175:1–8
  5. Zhang J., Yu Y., Zhang Z., Ding Y., Dai X., Li Y. Effect of polysaccharide from cultured Cordyceps sinensis on immune function and anti-oxidation activity of mice exposed to 60Co. International Immunopharmacology. 2011;11:2251–2257
  6. 2021 Feb 5;2021:8891093. doi: 10.1155/2021/8891093. eCollection 2021. Based on Network Pharmacology Tools to Investigate the Molecular Mechanism of Cor-dyceps sinensis on the Treatment of Diabetic Nephropathy Yan Li , Lei Wang, Bojun Xu, Liangbin Zhao, Li Li, Keyang Xu, Anqi Tang , Shasha Zhou, Lu Song , Xiao Zhang , Huakui Zhan
  7. Osteoprotective effect of cordycepin on estrogen deficiency-induced osteoporosis in vitro and in vivo. Zhang DW, Deng H, Qi W, Zhao GY, Cao XR Biomed Res Int. 2015; 2015():423869.
  8. The effects of Lycii Radicis Cortex on RANKL-induced osteoclast differentiation and activation in RAW 264.7 cells. Kim JH, Kim EY, Lee B, Min JH, Song DU, Lim JM, Eom JW, Yeom M, Jung HS, Sohn Y Int J Mol Med. 2016 Mar; 37(3):649-58
  9. Cordycepin modulates inflammatory and catabolic gene expression in interleu-kin-1beta-induced human chondrocytes from advanced-stage osteoarthritis: an in vi-tro study. Hu P, Chen W, Bao J, Jiang L, Wu L Int J Clin Exp Pathol. 2014; 7(10):6575-84.
  10. Cordycepin Attenuates IFN-γ-Induced Macrophage IP-10 and Mig Expressions by Inhibiting STAT1 Activity in CFA-Induced Inflammation Mice Model. Yang R, Wang X, Xi D, Mo J, Wang K, Luo S, Wei J, Ren Z, Pang H, Luo Y Inflammation. 2020 Apr; 43(2):752-764.
Laboratorio Ligne de Plantes
Confezione 15 ampolle da 15 ml
Composizione

Ingredienti per ampolla da 15 ml
Acqua demineralizzata - Succo concentrato di Limone - Estratto secco 12:1 di corpo fruttifero fungino di Cordyceps (Cordyceps Sinensis (syn. Paecilomyces hepiali Chen)) titolato 40% in polisaccaridi.

SOSTANZE AD EFFETTO NUTRITIVO O FISIOLOGICO

Per 15 mlmg
Estratto secco 12:1 di corpo fruttifero fungino di Cordyceps 210
Titolato 40% Polisaccaridi 84
Modalità d'uso

Assumere un ampolla al giorno diluita in mezzo bicchiere d'acqua.

Chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche...
Artiglio del Diavolo BIO Artiglio del Diavolo BIO
1 Recensione(i)
21,40 €
Le recensioni dei nostri clienti (1)
Ottimo
Qualità
Prezzo
Ottimo preparato! (pubblicato il 08/07/2022)

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Cordyceps sinensis
Come consideri questo prodotto? *
  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Qualità
Prezzo

DICONO DI NOI