Sentirsi “in vena” con la Vite Rossa

La vite rossa (Vitis vinifera L.) in origine era solo un vitigno selvatico che si avvolgeva attorno agli alberi, fruttificando sulle loro cime, spesso a diverse decine di metri di altezza.

Ma la sua coltivazione si perde nella notte dei tempi: ritroviamo la vite rossa sia in America settentrionale e centrale che in Asia e in Europa, con resti fossilizzati in siti preistorici accanto ad utensili umani.

Archeologi e paleobotanici ne hanno seguito le tracce almeno fin dal paleolitico inferiore, a testimonianza del fatto che i suoi frutti venivano già raccolti 500.000 anni fa.

La transizione dalla vite rossa selvatica a quella coltivata, è un palese esempio della collaborazione tra l’Uomo e la Natura.

Foglia di Vite Rossa Nome latino: Vitis vinifera

Nome comune: Vite rossa, vite dei tintori

Famiglia: Vitaceae

Parti utilizzate: foglie, semi, uva

Componenti: Acidi fenolici (acido clorogenico), flavonoidi, tannini (idrolizzati e condensati) compresi i proantocianidoli (OPC concentrato anche nei semi e nella pelle), antocianosidi, acidi organici. Pectine, vitamine e minerali nelle bacche; lipidi e resveratrolo, polifenolo estratto dalle bucce e dai semi d’uva (con attività cellulare antiossidante, antinfiammatoria, cardioprotettiva e antinvecchiamento).

Proprietà:

  • tonico venoso,
  • antiossidante,
  • angioprotettivo,
  • antinfiammatorio,
  • astringente,
  • ipoglicemico,
  • antisclerosico.

Gambe pesanti e caviglie gonfie? Un problema di andata e ritorno

Se le tue gambe sono pesanti e le tue caviglie sono gonfie, potrebbe trattarsi di insufficienza venosa (contro la quale la vite rossa potrebbe svolgere un ruolo importante), ovvero una disfunzione nel flusso di ritorno del sangue al cuore.
In poche parole, il cuore pompa instancabilmente il sangue attraverso le arterie per fornire ossigeno e nutrienti a tutti gli organi e tessuti alle estremità del nostro organismo ma, il sangue, deve poi ritornare indietro, al cuore, attraverso la rete di vene e capillari, per riciclare i rifiuti raccolti nel suo percorso.

Ed è nel viaggio di ritorno che, a volte, le cose si complicano.

Le piccole valvole che si trovano nelle nostre vene (e che dovrebbero impedire al sangue di “ricadere” ai “piani inferiori”) potrebbero non svolgere più correttamente la loro funzione e, il risultato, è un ristagno del sangu, che preme contro le pareti venose diminuendone il tono, sempre più nel corso nel corso degli anni.

Le vene iniziano così a contorcersi e a gonfiarsi, assumendo quell’aspetto… così “torturato”,  che (purtroppo) magari conosciamo:  le tristemente famose vene varicose, portatrici di pesantezza e sofferenza.

La Vite Rossa, protettrice della rete sanguigna e rilassante per le arterie

È qui che entra in gioco la nostra vite rossa, grande protettrice della… rete di distribuzione del sangue.
La vite rossa infatti aumenta la resistenza dei capillari e ne riduce la permeabilità, quando si sviluppa un’infiammazione cronica.
Per essere più precisi: una certa permeabilità è sempre necessaria, per consentire al sangue di fornire i rifornimenti ai tessuti e alle cellule ma, l’infiammazione cronica, può danneggiare le pareti di questi vasi generando un’eccessiva permeabilità, consentendo il passaggio di più liquidi del normale e innescando così versamenti e edemi.

La sua efficacia sarà ottimale se utilizzata come prevenzione, nel caso si abbia un terreno favorevole per questo tipo di disturbi ma, anche come trattamento di fondo di una problematica conclamata, sarà utile perché:

  • Per la sua proprietà astringente, grazie ai tannini idrolizzabili e condensati, la vite rossa ridurrà il dolore e la congestione associata all’infiammazione generata dalla distorsione delle vene. I tannini condensati (o proantocianidine) proteggono e rinforzano vene, arterie e capillari. “Stringono” i tessuti.1
  • Grazie agli antociani aumenterà la resistenza del sistema venoso, riducendo così l’eccesso di permeabilità.
  • Infine, grazie alla sua azione antiossidante, previene la distruzione del collagene.

Inoltre, i flavonoidi della vita rossa  hanno effetti antiossidanti, antinfiammatori, antiaggreganti e rilassanti per le nostre arterie:
infatti studi in vitro e sull’uomo hanno dimostrato la normalizzazione della pressione sanguigna in soggetti ipertesi.2

  1. Rabe E, Stücker M, Esperester A, Schäfer E, Ottillinger B. Efficacy and tolerability of a red-vine-leaf extract in patients suffering from chronic venous insufficiency- results of a double-blind placebo-controlled study. Eur J Vasc Endovasc Surg. 2011 Apr ; 41(4):540-7. doi : 10.1016/j.ejvs.2010.12.003. Epub 2011 Jan 15.
  2. Park YK, Kim JS, Kang MH. Concord grape juice supplementation reduces blood pressure in Korean hypertensive men : double-blind, placebo controlled intervention trial. Biofactors. 2004 ; 22(1-4):145-7.

Arrossisci… ma solo di piacere

Hai presente quegli spiacevoli rossori che appaiono talvolta sul volto senza preavviso?
Queste eruzioni cutanee, sono dovute, per lo più, alle improvvise variazioni di temperatura.

Scompaiono dopo un po’ di tempo ma, col l’età, i capillari cutanei si indeboliscono e alla fine formano arrossamenti permanenti (noti come rosacea), con piccoli reticoli che rimangono visibili.

Se la tua pelle è di natura fragile e reattiva al minimo cambiamento, scegli la prevenzione proteggendola sia con un’alimentazione sana e nutriente per il sistema venoso (frutta e verdure colorata, rossa) che esternamente, grazie alla vite rossa, che sarà lieta di entrare nei tuoi rituali di bellezza.

Un grande vantaggio è che tutti possono beneficiare della vite rossa, anche come trattamento di lunga durata.
Tuttavia, cautela nelle donne in stato interessante o che allattano.

Estratto acquoso di Vite Rossa ottenuto da foglie provenienti da agricoltura biologica.
20 ampolle da 15 ml

Vite Rossa BIO
5/stars
Un sollievo per la circolazione delle gambe!

Vite rossa fai da te

Per concludere, una preparazione casalinga a base di foglie di vite rossa.
In infusione, da 20 a 30 g di foglie per litro d’acqua, fai bollire 10 minuti e:

  • bevine 2-3 tazze al giorno;
  • ideale per un pediluvio in caso di gambe pesanti e ipertensione (immergi i piedi per almeno 15 minuti: relax garantito);
  • applica in compresse sul viso per problemi di rosacea.

Lascia un commento