Sei in: Home | Respira! Gli oli essenziali purificano l’aria

Respira! Gli oli essenziali purificano l’aria

Seguaci degli oli essenziali, vediamo come usarli per purificare l’aria e impedire alle infezioni di diffondersi.

Segui questi consigli per respirare un’aria pulita e sana, alla faccia dei germi invernali!

Perché diffondere gli oli essenziali?

Profumare l’aria che respiriamo e approfittarne per renderla più sana diffondendo gli oli essenziali è un modo molto efficace e gradevole per proteggersi da raffreddori, influenza e altro. E questo perché la maggior parte degli oli essenziali ha davvero potenti proprietà antisettiche e anti-infettive: quando li diffondi attaccano i microbi presenti nell’ambiente (nell’aria, al suolo e sulla superficie degli oggetti di uso quotidiano), distruggendo un’ampia varietà di organismi infettivi che vi abbondano.

La loro efficacia è tale che gli oli essenziali antibatterici sono considerati oggi il modo più semplice e potente per lottare contro i batteri mutanti divenuti resistenti agli antibiotici, e questo anche a dosi molto basse, come nel caso di una diffusione:  ricercatori inglesi hanno dimostrato che la diffusione di oli essenziali diminuisce del 90% il numero di batteri presente nell’aria (vedi Essential oils combat superbug).  Ad esempio l’olio essenziale di tea tree (Melaleuca alternifolia)  è attivo contro lo stafilococco aureo

[Edwards-Jones V, Buck R, Shawcross RG., Dawson MM, Dunn K. The effect of essential oils on methicillin-resistant Staphylococcus aureus using a dressing model. Burns. 2004 Dec;30(8):772-7], germe che semina il terrore negli ospedali e di cui molti ceppi sono oggi multiresistenti agli antibiotici tradizionali. Altri oli essenziali come quello di chiodi di garofano (Syzygium aromaticum) o di eucalipto globulare (Eucalyptus globulus) si sono dimostrati molto efficaci contro l’escherichia coli [M.R. Moreira, A.G Ponce, C.E. del Valle, S.I. Roura – Inhibitory parameters of essential oils to reduce a foodborne pathogen – LWT – Food Science and Technology, Vol. 38, Issue 5, August 2005, p. 565–570], un altro batterio resistente.

L’interesse terapeutico degli oli essenziali risposa sulla complessità della loro composizione: possono
contenere centinaia di molecole aromatiche, che agiscono in sinergia le une con le altre. Questo consente loro di combattere simultaneamente contro una moltitudine di germi patogeni: batteri, virus, lieviti, funghi, etc.

Quando il clima diventa umido e freddo, sarebbe un peccato privarsi di un modo così gradevole di disinfettare l’aria e proteggersi dalle infezioni invernali.
E se c’è una persona malata in casa, la diffusione aromatica è il modo migliore per evitare il contagio.

Un’armata antivirale al servizio della tua respirazione

Quando un virus, come quello del raffreddore, dell’influenza o dell’herpes, si diffonde nell’organismo, si fissa sulle cellule sane, cosa che lo rende praticamente invisibile per il sistema immunitario.
Ma le migliaia di recettori del naso catturano rapidamente le particelle degli oli essenziali presenti nell’atmosfera, che penetrano l’intero tratto respiratorio: seni, faringe, laringe, bronchi e polmoni e, in caso di infezioni della sfera ORL, agiscono direttamente ed efficacemente sull’organo bersaglio. Le molecole aromatiche riescono a distruggere la membrana dei virus permettendo al sistema immunitario di identificarli, di preparare una difesa adeguata e di attaccarli efficacemente.
Inoltre, una volta arrivati negli alveoli polmonari, gli oli essenziali penetrano la circolazione sanguigna e agiscono sul terreno globale.

Tonici e stimolanti la resistenza dell’organismo, molti oli essenziali agiscono sull’equilibrio del sistema immunitario via gli anticorpi.
Questo è il caso del palmarosa (o geranio delle Indie), del timo linalolo (Thymus off. CT linalolo) o del ravintsara (Cinnamomum camphora). E le cellule sane acquisiscono così una particolare resistenza riguardo alla penetrazione di… “indesiderabili”.
Allo stesso modo, le proprietà antitussive, decongestionanti, antispasmodiche ed espettoranti dell’olio essenziale di eucalipto (Eucalyptus radiata), di mirto verde (Myrtus communis) o di rosmarino cineolo (Rosmarinus off. CT cineolo) per esempio, sono preziose per combattere le patologie respiratorie.
Il ravintasara e il melaleuca o niaouli (Melaleuca quinquenervia) sono tra i migliori oli essenziali contro i virus.

L’arte di una buona diffusione

Non riscaldare mai gli oli essenziali

Usa preferibilmente un diffusore elettrico per nebulizzazione a freddo, che soffia in microgocce le particelle di oli essenziali. Da un punto di vista terapeutico questo è il metodo più efficace e le molecole rimangono a lungo in sospensione nell’aria.

Non diffondere di continuo

Opta per 10-15 minuti al mattino prima di uscire e 10-15 minuti alla sera, o 5 minuti ogni 2 ore se rimani nello stesso ambiente.
Evita di diffondere in presenza di bambini molto piccoli: prima dell’anno di età il bambino beneficerà in sicurezza di tutti i vantaggi degli oli essenziali dalla fine della vaporizzazione (per esempio 5-10 minuti nella cameretta prima di metterlo a letto).
La diffusione è invece autorizzata (e consigliata) per le donne in stato interessante.

Alcuni oli essenziali non sono adatti per la diffusione

O almeno non puri o in grandi quantità, ma solo in piccole proporzioni e in una miscela.
Questo è il caso di oli essenziali ricchi di fenoli (timo, santoreggia, ajowan, chiodi di garofano, origano e cannella) o ricchi di chetoni (cedro dell’Atlas, eucalipto, menta piperita, canfora rosmarino).
La diffusione deve essere fatta con prudenza per le persone asmatiche, e vietata durante una crisi. Evitare soprattutto oli essenziali molto fluidificanti, come il rosmarino, il mirto verde, l’eucalipto e il ravintsara.
Nessun problema invece in caso di allergie, poiché la diffusione di oli essenziali purificanti è utile per pulire l’atmosfera.

Gli indispensabile per affrontare l’inverno

Tra i molti oli essenziali antisettici, scegli:

  • eucalipto radiata, perfetto per decongestionare le vie respiratorie e ottimo per i bambini;
  • legno di rosa o legno di Ho, un must per i bambini.
  • pino silvestre o abete balsamico per ossigenare il sangue e apportare un impulso di energia;
  • niaouli, ravintsara o saro, antivirali e anti-infettivi di ampio spettro;
  • limone e tea tree, notevoli per pulire l’aria e rafforzare le difese immunitarie dell’organismo.

Ed eccoti qualche miscela di oli essenziali che potrai utilizzare con il tuo diffusore.

Come prevenzione

Purificare l’aria

  • Essenza di limone – Citrus limonum : 20 gocce;
  • O.E. di eucalipto – Eucalyptus radiata : 10 gocce;
  • O.E. di Tea Tree – Melaleuca alternifolia : 10 gocce;
  • O.E. di menta piperita – Mentha piperita : 2 gocce.

Donne incinte, bambini al di sotto dei 3 anni, epilettici: non aggiungere la menta piperita in questa miscela.

Caccia ai virus in periodi di epidemia

  • O.E. di ravintsara – Cinnamomum camphora : 10 gocce;
  • O.E. di niaouli – Melaleuca quinquenervia : 10 gocce;
  • O.E. di eucalipto – Eucalyptus radiataa : 10 gocce;
  • O.E. di alloro – Laurus nobilis : 5 gocce.

Miscele speciale per bambini in tenera età

  • O.E. di legno di Ho – Cinnamomum camphora CT linalol : 10 gocce;
  • O.E. di arancia dolce – Citrus sinensis : 10 gocce;
  • O.E. di niaouli – Melaleuca quinquenervia : 5 gocce;
  • O.E. di abete balsamico – Abies balsamea : 5 gocce.

Diffondere 5 minuti nella cameretta prima di mettere a letto il bambino.

Curative

Tosse grassa e congestione dei bronchi

  • O.E. di rosmarino cineolo – Rosmarinus off. CT cineolo : 10 gocce;
  • O.E. di pino silvestre – Pinus sylvestris : 10 gocce;
  • O.E. di ravintsara – Cinnamomum camphora : 10 gocce;
  • O.E. di eucalipto – Eucalyptus radiata : 10 gocce.

Raffreddore e sinusite

  • O.E. di pino silvestre – Pinus sylvestris : 15 gocce;
  • O.E. di timo – Thymus off. CT thujanol: 10 gocce;
  • O.E. di niaouli – Melaleuca quinquenervia : 10 gocce;
  • O.E. di eucalipto – Eucalyptus radiata : 5 gocce.
  • 5 gocce

Mal di gola

  • O.E. di ravintsara – Cinnamomum camphora : 10 gocce;
  • O.E. di abete balsamico – Abies balsamea : 20 gocce.
  • Essenza di limone – Citrus limonum : 10 gocce;
  • O.E. di timo – Thymus off. CT thujanol: 10 gocce;
2017-03-12T22:28:24+00:00

Scrivi un commento

NatureLab12:22