Magnesio: stai andando in astinenza?

Carenza di magnesio: i segnali che dovrebbero metterti in allerta

Il magnesio ti mette le ali: rilassa i muscoli, riduce l’ansia, aiuta a costruire le ossa.
Quando manca, sei nevrastenico, senza energia, apatico, ansioso, stressato, depresso, insonne, sgradevole, irritabile.

Sette italiani su dieci soffrono di carenza di magnesio: immagina la portata del fenomeno!
Quando si è in equilibrio, invece, tutto va bene e la vita ci sorride.

Il problema è che i sintomi di tale carenza, possono essere confusi con altre patologie; allorché, pochi milligrammi di magnesio, cambiano la tua vita quotidiana, migliorano le tue prestazioni, ti danno la carica, una spinta di energia e, quindi, positività.

Il magnesio: elemento indispensabile

Il magnesio è co-fattore in un gran numero di reazioni enzimatiche: oltre 300, per l’esattezza. Senza di lui, la vita può essere davvero monotona e noiosa.
È essenziale, eppure spesso lo dimentichiamo, per cercare altrove la fonte dei nostri mali.
Questo è davvero un peccato, perché i benefici dell’integrazione si sentono quasi immediatamente: la macchina biologica riprende a funzionare fin dai primi giorni di integrazione.

Il magnesio è l’alleato dei tuoi giorni e delle tue notti.

Spesso sottodiagnosticata, la carenza di magnesio è la fonte di molti problemi di salute, dai più banali ai più gravi.

Oligoelementi in soluzione acquosa (Oligotracce Mg)
20 fiale da 2 ml per uso orale

Oligotracce Magnesio
5/stars
Ottima traccia di magnesio

I sintomi della carenza di magnesio

Ecco alcuni sintomi che dovrebbero farti riflettere sul tema:

  • Fatica
  • Ipersensibilità al rumore
  • Ansia
  • Pensieri neri, depressione
  • Difficoltà di apprendimento, concentrazione
  • Insonnia o disturbi del sonno
  • Crampi muscolari, intorpidimento
  • Fascicolazioni (contrazioni spontanee, rapide e a intervalli regolari di una o più parti del corpo, senza esito motorio)
  • I tremori delle palpebre
  • Costipazione

Quanto più grave sarà la carenza di magnesio, tanto più gravi ne saranno le ripercussioni, in particolare a riguardo della sfera cardiovascolare.
Numerosi studi e prove hanno corroborato una relazione diretta tra una grave carenza di magnesio e lo sviluppo di malattie cardiovascolari.
Un’elevata assunzione di questo minerale è associata ad una netta diminuzione dei fattori di rischio, quali la sindrome metabolica, il diabete e l’ipertensione.

Le malattie cardiovascolari comprendono una serie di patologie: l’infarto del miocardio, certo, ma anche l’ictus, l’insufficienza cardiaca e la pressione alta.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sono la prima causa di mortalità nel mondo: ovvero il 30% dei decessi. Si stima che entro il 2030, più di 23 milioni di persone moriranno per ictus e altre malattie cardiache.

Un adeguato apporto di magnesio riduce i rischi coronarici, concetto che dovrebbero essere preso in considerazione per qualsiasi prescrizione, da qualsiasi cardiologo. Tuttavia, il magnesio è spesso dimenticato dalla professione medica, anche se le prove scientifiche ne dimostrano l’importanza a molti livelli.

Equilibrio del sistema nervoso e metabolismo energetico
60 capsule per 30 giorni
o, per aumentare rapidamente la serotonina,
4 capsule al giorno per 15 giorni.

Magnesio B6 + Griffonia + Rodiola
5/stars
Ottimo prodotto: benefici dopo 4-5 giorni di assunzione
Calcio + Magnesio B6 + Vitamina D3
Calcio + Magnesio B6 + Vitamina D3 Muscoli e sistema nervoso. Trofismo osseo.

Calcio + Magnesio B6 + Vitamina D3
5/ stars
Ottimo come prezzo e come qualità

Il magnesio è essenziale per i diabetici

Il diabete è una malattia cronica legata alla produzione e all’uso improprio di insulina. Le diete a base di abbondanti carboidrati di scarsa qualità sono una delle principali cause del diabete di tipo 2.
Anche la mancanza di attività fisica è un fattore importante.
Si tratta di un enorme problema di salute, poiché dal 1980 il numero di casi di diabete è quadruplicato: una persona su undici nel mondo ne soffre!
Le conseguenze possono essere catastrofiche: insufficienza renale, cecità, amputazione, ictus…

Reversibile grazie ad uno stile di vita sano, il magnesio sembra svolgere un ruolo essenziale nella remissione del diabete di tipo 2, dato che la carenza di questo minerale favorisce la resistenza all’insulina.
I recettori dell’insulina funzionano molto peggio quando la carenza di magnesio è acclarata.

Il magnesio è coinvolto in molti processi metabolici, come la produzione di ATP, la sintesi del DNA, il controllo della glicemia e della pressione sanguigna.
È quindi essenziale per la salute dell’uomo, ed è uno dei minerali più abbondanti nel nostro organismo.

Le fonti

Gli esseri umani devono trovare quotidianamente più fonti esogene di magnesio, sufficienti a soddisfare il 100% del loro fabbisogno.
Le fonti principali per approvvigionarci in magnesio sono:

  • le noci,
  • le oleaginose in generale,
  • i semi,
  • i legumi,
  • i cereali integrali,
  • le verdure a foglia verde,
  • le banane,
  • il cacao
  • e alcune acque minerali.

Fai attenzione a queste ultime, che favoriranno un transito più rapido e per alcuni possono essere irritanti. Pensa ad alternarle con acque a basso contenuto di minerali.
Le fonti citate, poiché sono ricche di minerali, devono essere variate, per evitare di affaticare i reni.

Sulla carenza diffusa di magnesio

Le nostre società moderne, sempre di corsa, stressate, in burn-out, dove le prestazioni hanno la precedenza sugli esseri umani, sono le principali responsabili della crudele mancanza di magnesio di cui soffriamo.

Sei ancora in grado di sopportare la pressione e le aspettative del tuo entourage?

Anche lo sport intenso è una delle cause della perdita di magnesio, perché il nostro organismo lo vive come uno stress.

È la storia dell’uovo e della gallina: manchi di magnesio perché sei stressato o è la mancanza di magnesio la causa del tuo stress?

Tuttavia, è stata notata una correlazione tra lo stress e l’escrezione urinaria di Mg: tampona l’eccitazione neuronale. L’ipomagnesia aumenta la concentrazione di catecolamine: norepinefrina, adrenalina e dopamina.

Uno dei segni eclatanti della carenza, è l’ipersensibilità al rumore: se sobbalzi ad ogni minima attività acustica, l’integrazione di magnesio è più che raccomandata.

La dieta ha sempre un ruolo preponderante negli apporti essenziali alla nostra salute; ma le malattie così dette ‘moderne’ (legate alla nostra civiltà), lo stress cronico, lo stile di vita attuale e la qualità del cibo (proveniente da terre impoverite dai pesticidi e morte dal punto di vista biologico), fa sì che spesso non sia sufficiente a soddisfare le nostre esigenze.

L’integrazione di magnesio è essenziale per avere sia una vita più tranquilla che per evitare (o limitare) i fattori di rischio per lo sviluppo di depressioni, malattie cardiovascolari o diabete e, visto che la dieta da sola sarà spesso insufficiente, l’assunzione di magnesio è consigliata per rimediare alle carenze e trovare il giusto equilibrio.


Referenze

  1. Magnesium basics, Wilhelm Jahnen-Dechentcorresponding author1 and Markus Ketteler2 (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4455825/)
  2. Dietary Magnesium and Cardiovascular Disease: A Review with Emphasis in Epidemiological Studies,Nuria Rosique-Esteban, Marta Guasch-Ferré, Pablo Hernández-Alonso and Jordi Salas-Salvadó (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5852744/)
  3. Cardiovascular disease (https://www.who.int/cardiovascular_diseases/about_cvd/en/)
  4. Global report on diabetes (https://www.who.int/diabetes/global-report/)
  5. Magnesium and type 2 diabetes, Mario Barbagallo and Ligia J Dominguez (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4549665/)
  6. Magnesium and stress, Magdalena D. Cuciureanu and Robert Vink (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK507250/)

Lascia un commento