La pozione anti-age: forever young!

Non abbiate mai paura di dire la vostra età perché ciò che conta è sentirsi in forma.
Ed ecco la ricetta per un’infusione ricca di antiossidanti che vi aiuterà a contrastare gli assalti del tempo che passa.

Ricetta per rimanere giovani

Il segreto della giovinezza? Si riassume in realtà in ben poche righe:

  • in un recipiente capiente mettere una buona dose di attività fisica;
  • condire con un po’ di elasticità mentale che avrete ripulito dalle sue paure (della vita o della morte);
  • mescolare per ottenere una miscela omogenea.
  • Da consumare con frutta e verdura belle colorate (ricche di antiossidani) in un ambiente rilassato e ricco di scambi umani.

Affinché poi questa ricetta sia ancora più efficace, rafforzare la vostra digestione, regolate il sistema nervoso e favorite una buona circolazione cerebrale con la miscela che segue: elisir di giovinezza garantito!

Alle vostre infusioni!

  • Ginkgo (foglie);
    [ Il ginkgo è da evitare in caso di trattamenti per il flusso sanguigno (anticoagulanti, fluidificanti) e farmaci antidepressivi di tipo SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina). Evitare nelle donne in gravidanza. ]
  • Rooibos (foglie);
  • Biancospino (fiori);
    [ Per precauzione, evitare il biancospino in combinazione con trattamenti cardiaci ]
  • Angelica (radici);
  • Equiseto (parti aeree).

Preparazione: un cucchiaino da caffè per tazza di acqua fredda. Scaldate fino a bollitura e poi spegnete la fiamma. Coprite e lasciate in infusione per dieci minuti, poi filtrate.
Bevetene due tazze al giorno, regolarmente per tutto l’anno o in cure di 1-2 mesi.

Gli ingredienti nel dettaglio

Il Ginkgo, (Ginkgo biloba) è un potente antiossidante ricco di flavonoidi. Protegge i nostri neuroni e le nostre pareti vascolari, migliora la circolazione e l’ossigenazione cerebrale. È senza dubbio delle migliori piante per la prevenzione dell’invecchiamento.

Il Rooibos (Aspalathus linearis) è ricco di antiossidanti, tra cui polifenoli come l’aspalathina (di cui è l’unica fonte vegetale nota) e la nothofagina (aspalthin e nothofagin). Studi hanno dimostrato il suo effetto di prevenzione per le malattie cardiovascolari e l’invecchiamento della pelle.

Il Biancospino (Crataegus oxyacantha) calma e regola il nostro sistema nervoso, in particolare a livello cardiaco, pertanto tonifica il cuore e la circolazione del sangue. È inoltre molto ricco in antiossidanti.

Anche l’Angelica (Angelica archangelica) è una pianta che regola il sistema nervoso, ma piuttosto a livello gastro-intestinale. Aiuta la digestione, calma gli spasmi e apporta flavonoidi antiossidanti.

L’Equiseto (Equisetum arvense) è ricco di silicio, un minerale prezioso che diminuisce con l’età. Un apporto regolare di silicio aiuta a mantenere una buona tonicità della pelle e degli apparati connettivi, e anche a prevenire disturbi legati alla demineralizzazione come l’artrosi.

Alternative e integratori

In aggiunta a questa infusione, delle cure cicliche a base di cardo mariano (Silybum marianum) avranno un effetto protettivo e rigenerante per il fegato: i semi di questa pianta sono in grado di invertire i danni epatici causati da vari elementi tossici (farmaci, inquinanti, ecc).

Se la tisana non vi si addice, potete sostituirla con il seguente protocollo in forma di capsule o di estratti idroalcolici: per un mese, associate gingko e cardo mariano. Il mese successivo, associate ginseng (Panax ginseng) sempre con cardo mariano. Il ginseng ha il vantaggio di essere versatile: fornisce antiossidanti e sostiene tutti i sistemi dell’organismo.

Kotor Silicio Organico
1. Cura di Kotor Silicio Organico per minimo 2 mesi (ripetibili), 30 ml al giorno al mattino a digiuno.

Kotor Silicio Organico
5/ stars
I dolori sono praticamente un ricordo e mi sento molto più energica e meno stanca. Ho notato che unghie e capelli sono cresciuti molto di più e sono molto più spessi e forti. Alla fine del 2 mese sto benissimo e mi sento in forma. Insomma tutto +++++. Continuerò a prenderlo perché sento che mi fa sta stare molto bene. Grazie Lucia e Naturelab.

Lascia un commento