Sei in: Home | Combatti le rughe con lo sport

Combatti le rughe con lo sport

12 ottobre 2016

Per combattere le rughe botox, filler e chirurgia estetica sono molto anni 90.

Le ultime ricerche dimostrano che un approccio alternativo, naturale (e gratuito), è più efficace per contrastare le rughe e l’invecchiamento della pelle: la miracolosa alternativa è lo sport.

Uno studio recente ha rilevato che le persone che iniziano a praticare sport (anche tardi), possono invertire il processo delle rughe sul viso, delle zampe di gallina, delle aree di rilassamento cutaneo. E c’è una spiegazione scientifica a questo, e la notizia è così rilevante da essere stata annunciata dal più grande giornale americano, The New York Times.

Dei ricercatori canadesi della McMaster University in Ontario, hanno osservato che lo sport combattere i cambiamenti che si verificano negli strati superficie della pelle con l’età. 

Dopo i 40 anni molte persone sperimentano un ispessimento dello strato superiore della pelle, chiamato stratum corneum, il più facilmente visibili ad occhio nudo: la pelle tende a diventare secca, squamosa, densa. Nello stesso tempo, lo strato che si trova appena sotto la superficie, chiamato derma, inizia invece ad assottigliarsi: perde elasticità e cellule, e questo dona alla pelle un aspetto più traslucido e flaccido, e questo si verifica anche in persone la cui pelle non è mai stata danneggiata dal sole (dixit i ricercatori).

Ma i nuovi risultati dimostrano che il fenomeno può essere neutralizzato e addirittura invertito negli animali e nell’uomo.

La ricerca ha dimostrato che le persone con più di 40 anni che fanno almeno tre ore di sport moderato o intenso a settimana, hanno uno stratum corneum più fine e levigato, e un derma più spesso ed elastico.
E la differenza è apparsa visibile dopo tre mesi: “Al microscopio, la pelle dei volontari che hanno partecipato all’esperienza, somigliava a quella di una persona molto più giovane, e l’unica cosa che avevano fatto era un po’ sport!” testimonia il Dottor Mark Tarnopolsky, che ha curato lo studio.

La spiegazione del fenomeno non è chiara, ma i ricercatori sospettano un legame con le miochine, sostanze prodotte dai muscoli in attività. Hanno constato dei livelli molto alti di miochine chiamate IL-15 nella pelle delle persone che avevano fatto sport (un aumento di più del 50%): queste potrebbero apportare cambiamenti strutturali nella pelle.

Tuttavia, sono certamente coinvolte anche altre sostanze, perché secondo il Dottor Tarnopolsky, assumere pillole o farsi iniezioni di IL-15 per eliminare le rughe non avrebbe la stessa efficacia della pratica sportiva.

Ma come motivarsi?

Che praticare uno sport abbia dei vantaggi, nessuno ne mai dubitato. Sappiamo che è essenziale per mantenere la linea, la salute e un buon livello di energia.
La grande domanda non è « Dovremmo fare sport? » Ma piuttosto « Come motivarsi per praticare sport nel lungo termine? »
La risposta è semplice: non resisterai se vivrai lo sport come un obbligo, che ti infliggi per la salute o la bellezza.

È essenziale scegliere uno sport che ti dia altro: divertimento, emozioni, avventure, incontri, benessere. A seconda della tua età, del tuo stato di salute, dei tuoi gusti, dei tuoi impegni, dovrai scegliere lo sport che fa per te, e ognuno deve trovare la sua strada.

C’è chi ama ballare, chi fare giardinaggio (sì, anche così i muscoli sono sollecitati), altri la velocità, la forza di un cavallo, le gioie del pallone, la competizione dell’atletica, la bellezza dei movimenti ginnici, l’ebrezza del pattinaggio…

Insomma: non stiamo dicendo « fai sport per avere meno rughe » , ma piuttosto offriti il piacere di uno sport che ti piace:  la tua vita sarà più bella e…  il tuo corpo pure.

Scrivi un commento

NatureLab16:53