Sei in: Home | Artrosi cervicale: 7 esercizi per alleviarne i sintomi

Artrosi cervicale: 7 esercizi per alleviarne i sintomi

Più comunemente chiamata cervicartrosi, l’artrosi del collo o artrosi cervicale, è una malattia degenerativa legata all’età che colpisce le articolazioni della colonna vertebrale nella sua parte cervicale.

Le vertebre che la compongono sono articolate tra di loro grazie a dei dischi intervertebrali che consentono la mobilità del collo ma, con l’età, questi dischi si disidratano, si fessurano e si schiacciano, lasciando alle vertebre la possibilità di fissarsi insieme (attraverso la formazione di ponti ossei).
Alcuni dischi sono colpiti più frequentemente di altri, in particolare quelli che combinano la quarta e la quinta vertebra, la quinta e la sesta e la sesta e la settima.
Anche altre articolazioni, poste nella parte posteriore della colonna vertebrale, sono colpite da questa degenerazione.

Questo fenomeno può verificarsi a partire dai 30 anni di età, diventa comune passati i 40,(circa il 50% delle persone ne sono colpite) e poi costante dopo i 60 anni:1 immagini radiologiche dell’artrosi cervicale sono presenti nel 70% delle donne e nel 100% degli uomini.

Nonostante tutto, l’artrosi cervicale di solito provoca solo un lieve disagio, anche se a volte può causare dolore cervicale intermittente che può irradiarsi tra le scapole e sulle spalle, aggravato dalla stanchezza e da certe attività (lettura, viaggi in auto). Si placa solitamente con il riposo.
Nei casi più gravi però, può portare a una perdita di mobilità del collo.

Quando i dolori si manifestano, possono farlo in modi diversi:

  • con dolori cervicali (il 90% dei casi), e si parla di cervicalgia comune;
  • o, molto più raro, per compressione della radice di un nervo (nevralgia cervico-brachiale), del midollo spinale o dell’arteria vertebrale.

La cervicalgia comune è caratterizzato da dolori cervicali, movimenti del collo limitati e che talvolta generano sinistri scricchiolii.
Per il medico è essenziale eliminare una causa infettiva, tumorale o infiammatoria con esami biologici e radiologici.

Complicanze possono verificarsi anche a causa della comparsa di escrescenze ossee che vanno a comprimere gli elementi vasculo-nervosi.
La più comune, è la nevralgia cervico-brachiale: la radice del nervo brachiale è compressa a causa della cervicartrosi e causa un dolore severo, difficile da sopportare, che parte dal lato del collo per scendere lungo il braccio, fino alla mano.
Generalmente il dolore scompare dopo qualche settimana, ma rimane molto latente, legato alle riacutizzazioni dell’artrosi cervicale.

La lenta compressione del midollo da parte di osteofiti provoca un progressivo peggioramento dei disturbi della deambulazione.

La compressione dell’arteria vertebrale da parte degli osteofiti porta a vari disturbi: mal di testa, vertigini, acufeni, disagio visivo

Non è possibile arrestare l’artrosi cervicale, il che significa che il trattamento è principalmente mirato a ridurre il disagio e il dolore.
Riposo, massaggio, analgesici, preparati antinfiammatori non steroidei (FANS o integratori mirati) o un cuscino anatomico sono spesso di grande aiuto, mentre l’intervento chirurgico rimane molto raro.2

Solitamente, in caso di artrosi cervicale, si consigliano esercizi di tonificazione e potenziamento dei muscoli estensori e flessori cervicali, oltre a esercizi per cosenservare la mobilità del collo.

Consigli:

  • inizia gradualmente e senza forzature, soprattutto se non pratichi regolare esercizio fisico;
  • ricorda di respirare, per ossigenarti correttamente;
  • rispetta un tempo di pausa tra ogni esercizio e tra ogni serie;
  • aumenta il numero di serie, la difficoltà o la durata degli esercizi progressivamente, restando all’ascolto del tuo corpo e delle tue sensazioni;
  • cerca di essere regolare nella pratica senza scoraggiarti perché, spesso, per ottenere benefici serviranno diverse settimane.

[I consigli che ti diamo sono a titolo indicativo, e non sostituiscono in alcun modo la consultazione con un professionista qualificato.]

Esercizi per artrosi cervicale debuttante

Rotazione del rachide cervicale

Rotazione del rachide cervicale

Questo esercizio conserva i movimenti di rotazione del collo.

Come fare questo esercizio

Seduti davanti ad uno specchio, la schiena bene in appoggio allo schienale di una sedia, girare lentamente la testa a destra e a sinistra. Non cercare di forzare: i movimenti diverranno più ampli progressivamente. Tenere il mento bene all’orizzontale e servirsi dello specchio per correggere la postura.

Durata dei movimenti: Fai 2-3 serie di 5 movimenti per lato con pause (2 volte più lunghe del movimento stesso).

Suggerimento: Tieni la schiena ben in appoggio per limitare la rotazione al rachide cervicale.

Allungamento

Allungamento del rachide

Questo esercizio evita la proiezione in avanti della testa.

Come fare questo esercizio

In piedi, tenere i lati di un asciugamano posato sopra la testa. Provare a “crescere” spingendo verso l’alto applicando una resistenza all’asciugammo che tira il capo verso il basso.

Durata dei movimenti: Mantieni la posizione da 6 a 10 secondi, meno in caso di dolore. Fai serie di 5 movimenti con pause (2 volte più lunghe del movimento stesso).

Suggerimento: Solo la parte superiore del capo deve salire. Il mento resta all’orizzontale.

Estensione del rachide

Estensione del rachide cervicale

Questo movimento è utile per rinforzare gli estensori del rachide cervicale per mantenere il portamento corretto della testa.

Come fare questo esercizio

In piedi, un asciugamano dietro alla testa mantenuto ai due lati, spingere la testa all’indietro contro la resistenza dell’asciugamano tirato con le mani verso l’avanti.

Durata dei movimenti: Fai durare il movimento alcuni secondi (da 6 a 10), fermandoti se diventa troppo doloroso. Serie di 5 movimenti con una pausa più lunga (il doppio della durata dell’esercizio).

Suggerimento: Puoi fare lo stesso movimento spingendo la testa contro l’appogiatesta della tua auto o contro un muro.

SCARICA IL PDF CON GLI ESERCIZI
PER L’ARTROSI CERVICALE DEBUTTANTE

Esercizi per artrosi cervicale avanzata

Rotazione del rachide cervicale

Rotazione del rachide cervicale

Questo esercizio conserva i movimenti di rotazione del collo.

Come fare questo esercizio

Seduti davanti ad uno specchio, la schiena bene in appoggio allo schienale di una sedia, girare lentamente la testa a destra e a sinistra. Non cercare di forzare: i movimenti diverranno più ampli progressivamente. Tenere il mento bene all’orizzontale e servirsi dello specchio per correggere la postura. Quando si raggiungente la maggior rotazione possibile, cercare di guardare il più lontano possibile all’indietro.

Durata dei movimenti: Mantieni la posizione da 6 a 10 secondi, meno in caso di dolore. Fai serie di 5 movimenti con pause (2 volte più lunghe del movimento stesso).

Suggerimento: Tieni la schiena ben in appoggio per limitare la rotazione al solo rachide cervicale.

Allungamento

Allungamento cervicale

Questo esercizio serve a riposizionare la testa in una posizione corretta.

Come fare questo esercizio

Qualsiasi sia la posizione, provare a “crescere” spingendo il capo verso l’alto.

Durata dei movimenti: Mantieni la posizione da 6 a 10 secondi, meno in caso di dolore. Fai serie di 5 movimenti con pause (2 volte più lunghe del movimento stesso).

Suggerimento: Solo la parte superiore del capo deve salire. Il mento resta all’orizzontale.

Estensione del rachide

Estensione del rachide cervicale

Questo movimento è utile per rinforzare gli estensori del rachide cervicale per mantenere il portamento corretto della testa.

Come fare questo esercizio

Ben seduti in una poltrona con schienale alto, spingere la testa contro lo schienale stesso mantenendo bene il mento in orizzontale.

Durata dei movimenti: Fai serie di 5 movimenti con pause (2 volte più lunghe del movimento stesso)  alternando le ginocchia.

Suggerimento: Ideale farlo in macchina, contro i poggiatesta del sedile.

Rinforzamento dei muscoli laterali

Rinforzare i muscoli laterali

Questo esercizio consente di ben tonificare i muscoli.

Come fare questo esercizio

Di profilo, mantenere il gomito piegato contro un muro all’altezza dell’orecchio. Appoggiare la testa contro il palmo della mano e esercitare una legga pressione a partire dalla mano, come a voler spingere la testa di lato. Il collo oppone resistenza.

Durata dei movimenti: Mantieni la posizione per 6 secondi, riposa 10 secondi e ripeti.

Suggerimento: La testa rimane ben dritta e non deve muoversi. Fare l’esercizio su entrambi i lati.

SCARICA IL PDF CON GLI ESERCIZI
PER L’ARTROSI CERVICALE AVANZATA

POTREBBE INTERESSARTI

Esercizio fisico regolare: un grande alleato contro l’artrosi. 5 esercizi da praticare al risveglio.

Coxartrosi (artrosi dell’anca): 8 esercizi per stabilizzare l’articolazione

Gonartrosi (artrosi del ginocchio): 8 esercizi per stabilizzare

Artrosi lombare: 8 esercizi per combatterla

Previeni e combatti l’artrosi con integratori naturali


Prova la sinergia di questi due integratori fitoterapici, prescritti da anni in Francia da medici e ortopedici.

Kotor Silicio organico preserva e rivitalizza la struttura ossea, Kotor Articulations inibisce il dolore agendo efficacemente sul processo infiammatorio.

Sono consigliati cicli di minimo 2 mesi.


Kotor Silicio Organico

Kotor Silicio Organico
cura per 1 mese 33,50 €

Leggi le recensioni ]


Kotor Articolazioni

Kotor Articulations
cura per 1 mese 32,60 €

Leggi le recensioni ]


Bigliografia

  1. Bendaya Samy et Goussard Jean-Claude, Le rachis cervical vieillissant, 2009, XII, Pages 59-74
  2. Issartel Jean-Michel, Etude anatomoclinique de l’arthrose cervicale, ESO (Ecole supérieur d’ostéopathie), 2010.
2018-06-15T12:47:19+00:00

Scrivi un commento

NatureLab16:20