Aloe ferox: i benefici potenziati dell’aloe selvatica

Aloe ferox, vera, barbadensis, aloe africana… come evitare di perdersi tra i molti nomi attribuiti alla famosa pianta del deserto, l’aloe?

Delle centinaia di specie di aloe – ce ne sono circa 400 – solo alcune sono utilizzate nella formulazione di integratori alimentari o di prodotti cosmetici. Le due varietà più comuni sono l’Aloe vera (nome botanico aloe barbadensis) e l’Aloe ferox, o aloe ferox Mill.

Ma in che cosa l’Aloe ferox differisce dall’Aloe vera?
Ecco una panoramica della più impressionante delle piante grasse.

Aloe ferox: la varietà originaria del Capo

L’Aloe ferox è una delle più meravigliose sostanze presenti in natura.
Anche se poco nota nel mondo della farmaceutica, i prodotti biologici a base di Aloe ferox stanno diventando sempre più popolari, grazie alle potenti e sorprendenti proprietà della pianta.

Le aloe sono piante grasse (o “succulente”) dalle caratteristiche speciali, che consentono loro di crescere e sopravvivere in ambienti aridi: infatti possono immagazzinare acqua in tutta la loro superficie, nei loro steli, foglie e radici.

Aloe ferox cresce in varie parti del Sudafrica ed è affettuosamente conosciuta come “aloe del capo”, “aloe amara” o “aloe rossa”, a causa dei colori scintillanti dei suoi fiori.

Ama i climi tropicali e secchi, le zone aperte, il suolo sabbioso, il pieno sole: anche se il suo aspetto può essere diverso a seconda del terreno, Aloe ferox è generalmente molto simile all’Aloe vera.

Cresce fino a tre metri di altezza, ha foglie spesse e carnose con spine marrone-rossastre ai bordi, più piccole alla base e più affilate in punta, son come delle “zanne vegetali” che formano una barriera protettiva.

Caratterizzata da una fioritura scintillante e imponente, l’aloe ferox produce fiori arancioni o rossi in forma di steli, a volte alti un metro: bellissimi.

La sua coltivazione è particolarmente lunga: la pianta deve essere lasciata fiorire per 4 o 5 anni prima di poter raccogliere le foglie, che sono le parti utilizzate.
Per una pianta adulta, i raccolti sono organizzati ogni 18-24 mesi, a mano, dalla gente del posto, che taglia solo due o tre file di foglie per pianta (per conservarla).

Un’Aloe ferox adulta può produrre foglie per quasi 70 anni!
Tuttavia, nonostante la sua longevità, è una pianta inserita tra le specie in pericolo: deve essere tutelata, ed è per questo che viene raccolta lentamente e con parsimonia, per preservare la biodiversità del nostro bel pianeta.

Aloe ferox è tradizionalmente usata in Sudafrica per combattere i batteri nel sistema digestivo e per rafforzare l’immunità del pancreas e dell’intestino.

Un’aloe spontanea dai principi attivi super concentrati

Dall’Aloe ferox si estraggono le due sostanze tradizionalmente associate alla pianta grassa:

  • il lattice, molto lassativo e leggermente tossico in dosi elevate per l’organismo (non impiegato in fitoterapia)
  • e la polpa, ricca di nutrienti e fonte di importanti benefici per il benessere.

Grazie al suo ambiente completamente naturale e selvatico, l’Aloe ferox spontanea non è soggetta a pesticidi o erbicidi (a differenza della cugina, l’Aloe vera, che è coltivata più intensamente e artificialmente) e, anche se strettamente correlate, l’Aloe vera e l’Aloe ferox non hanno la stessa composizione: gli studi hanno dimostrato che quest’ultima ha una maggiore concentrazione di vitamine, oligoelementi, aminoacidi ed enzimi.
Ha anche un contenuto di calcio particolarmente alto (intorno al 30%).

Aloe ferox è una pianta con proprietà e nutrienti più ricchi e concentrati delle altre aloe.

Questa aloe selvatica è particolarmente apprezzata per le sue concentrazioni attive e per i suoi maggiori benefici di benessere e bellezza.

Composte da più del 98% di acqua, le foglie di Aloe ferox sono una miniera di principi attivi:

  • polisaccaridi,
  • flavonoidi,
  • carboidrati,
  • lipidi,
  • aminoacidi essenziali e secondari,
  • minerali e microelementi,
  • vitamine,
  • enzimi,
  • composti aromatici.

Aloe ferox possiede:

  • grandi proprietà detossinanti sull’organismo
  • e la capacità di riequilibrare il peso corpore agendo su più meccanismi fisiologici.

Preparati dall’efficacia decuplicata

Rinomata per le sue qualità, Aloe ferox deve il suo successo alle sue proprietà digestive e antiossidanti e alle sue qualità riparatrici e rigeneranti per la pelle.

Tradizionalmente, la polpa contenuta nelle foglie della pianta dà origine a due tipi di prodotti:

  • il succo di aloe, i cui effetti positivi si avvertono rapidamente sulla sfera digestiva, sul benessere della pelle e dei capelli, e sulla vitalità generale dell’organismo,
  • e il gel di aloe esterno, il cui interesse risiede in un’azione stimolante di rinnovamento cellulare, antiossidante e idratante.

Il succo di Aloe-ferox è particolarmente rilevante per equilibrare, lenire, attivare e regolare l’intero sistema digestivo e quindi ridurre l’impatto dei disturbi che lo riguardano.

Il gel di aloe selvatica, invece, è idratante, astringente e seboregolatore, ed è un’ottima base per una crema da giorno e un preparato per la cura del corpo. Altamente idratante e antiossidante, il gel può essere applicato dopo la doccia o usato come trattamento doposole. È benefico per l’equilibrio e l’idratazione del cuoio capelluto (e fa miracoli sui capelli).

Il succo di Aloe Ferox per uso interno

Trasformata in succo, l’Aloe ferox biologica sostiene le difese naturali dell’organismo: è molto utile per rafforzare il sistema immunitario ed aiutarlo a combattere i corpi estranei.

A causa dei cambiamenti di stagione, delle temperature, del nostro ambiente quotidiano spesso inquinato (e anche dell’età: il corpo è più vulnerabile quando invecchia), il nostro sistema immunitario ha bisogno di rinforzi (e… quando è troppo stanco, invia chiari segnali: come le frequenti malattie minori, o la guarigione anormalmente lenta).

Se le sane abitudini quotidiane possono fare molto per rafforzare l’immunità (dal  nutrirsi correttamente al fare almeno 30 minuti di attività fisica al giorno), è fortemente consigliato apportare all’organismo un aiuto per combattere le infezioni e i batteri.

L’Aloe ferox ha una forte capacità di rigenerazione cellulare e protegge dai radicali liberi che accelerano l’invecchiamento.

Il succo di aloe ferox biologico ha potenti proprietà anti-infettive che aiuteranno a rafforzare il sistema immunitario e a prevenire le malattie, e fornisce molti nutrienti e vitamine necessari per mantenere una buona salute.

Aloe Ferox drink Bio

Favorisce le naturali difese dell'organismo: rafforza il sistema immunitario.
Disintossicante naturale, puro succo di piante di Aloe Ferox da raccolta spontanea biologica.
Bottiglia in vetro da un litro

Aloe Ferox drink Bio
5/ stars
lo uso quando ho bisogno di perdere qualche chilo: molto valido

Il succo di Aloe ferox Biologico Ligne de Plantes è un prodotto di alta qualità: deriva dall’aloe ferox selvatica, che cresce solo nel suo ambiente naturale senza pesticidi o erbicidi. Non è né filtrato né diluito, il che permette a Ligne de Plantes di garantire la conservazione del suo contenuto di vitamine, minerali e oligoelementi.

Il succo di Aloe ferox biologico può quindi migliorare il comfort digestivo (per esempio agendo delicatamente sull’acidità gastrica) e – più in generale, sull’equilibrio della flora intestinale.

Grazie alla sua ricchezza di nutrienti, Aloe ferox contribuisce all’eliminazione delle tossine e sostiene il corretto funzionamento dell’intestino: è in grado di creare una barriera protettiva sulle pareti dell’apparato digerente per impedire ai batteri di proliferare.
Così, le sue proprietà aiutano a bilanciare, disintossicare e regolare l’intero sistema digestivo.
Inoltre, le sue proprietà antinfiammatorie daranno sollievo e guariranno i tessuti indeboliti.

Da usare durante un episodio gastrico, o ogni volta che si sente disagio o mal di stomaco.
Il succo organico di Aloe ferox è particolarmente efficace ed è noto per aiutare a combattere la stitichezza: anche se sono molto simili, si dice che l’aloe ferox abbia proprietà lassative più potenti dell’aloe vera.

Si può fare una cura di succo di Aloe ferox biologico al momento dei cambi di stagione: tra l’estate e l’autunno e tra l’inverno e la primavera, per eliminare le tossine accompagnando i cambiamenti di ritmo e di temperatura, ed incoraggiando delicatamente il comfort del sistema digestivo  aiutandolo a rivitalizzarsi.

Idealmente, per beneficiare pienamente di tutte le proprietà del succo di Aloe ferox BIO, si consiglia un ciclo della durata di tre – sei mesi.

Le proprietà dimagranti di Aloe Ferox

Per riassumere, ecco le principali azioni di Aloe Ferox:

  • Piano Metabolico
    Grazie all’alta componente di vitamine del gruppo B (in particolare la vitamine B1, B2, B6 e B12) viene fornita una sferzata di energia al nostro organismo. Questo consente al nostro metabolismo basale di svegliarsi (o di restare attivo) e di bruciare l’accumulo di grassi, eliminando in maniera molto più rapida gli eccessi di calorie.
    Lavora anche sugli zuccheri mantenendo il livello del glucosio in equilibrio, senza picchi o cali repentini.
  • Detox
    L’Aloe ferox svolge un’azione lassativa, stimola la peristalsi intestinale ed elimina gonfiori addominali.
    Coadiuva le funzioni digestive e controlla gli stimoli dell’appetito.
  • Drenaggio linfatico
    Svolge anche un’azione drenante linfatica, riducendo edemi ed accumuli di liquidi soprattutto negli arti inferiori in prossimità dei gangli linfatici.

Questo mix di attività aiuta a purificare l’organismo dalle tossine, con grandi benefici per il controllo del peso e per la bellezza della pelle.

Bibliografia

  1. Kemper KJ,Chiou V. Aloe Vera (Aloe Vera). Revised July 29, 1999. The Longwood Herbal Task Force. Accessed February 7, 2001.
  2. Reynolds T, Dweck AC, Aloe vera left gel: A review update. J Ethnopharmacol 1999, 68:3-37.
  3. Kemper KJ,Chiou V. Aloe Vera (Aloe Vera). Revised July 29, 1999. The Longwood Herbal Task Force. Accessed February 7, 2001.
  4. Reynolds T, Dweck AC, Aloe vera left gel: A review update. J Ethnopharmacol 1999, 68:3-37.
  5. Boon H, Smith M. The Botanical Pharmacy: The Pharmacology of 47 Common Herbs. Kingston, Ontario, Quarry Press 1999.
  6. Klein AD, Penneys NS. Aloe vera. J Am Acad Dermatol 1988, 18:714-720.
  7. Klein AD, Penneys NS. Aloe vera. J Am Acad Dermatol 1988, 18:714-20.
  8. Chithra P, Sajithlal GB, Chandrakasan G. Influence of aloe vera on the healing of dermal wounds in diabetic rats. J Ethnopharmacol 1998 Jan, 59(3):195-201.
  9. Klein AD, Penneys NS. Aloe vera. J Am Acad Dermatol 1988, 18:714-20.
  10. Hutter JA, Salman M. Stavinoha WB et al. Antiinflammatory C-glucosyl chromone from Aloe barbadensis. J Nat Prod 1996, 59:541-3.
  11. Reynolds T, Dweck AC, Aloe vera left gel: A review update. J Ethnopharmacol 1999, 68:3-37.
  12. Boon H, Smith M. The Botanical Pharmacy: The Pharmacology of 47 Common Herbs. Kingston, Ontario, Quarry Press 1999.
  13. Klein AD, Penneys NS. Aloe vera. J Am Acad Dermatol 1988, 18:714-720.
  14. World Health Organization. WHO Monographs on Selected Medicinal Plants, Vol. 1. Geneva, WHO 1999.
  15. Vogler BK, Ernst E. Aloe vera: A systematic review of its clinical effectiveness. Br J Gen  Pract 1999, 49:823-828.
  16. Fulton JE. The stimulation of postdermabrasion wound healing with stabilized aloe vera gel-polyethylene oxide dressing. J Dermal Surg Oncol 1990,16:460-467.
  17. Visuthikosol V, Sukwanarat Y, Chowchuen B et al. Effect of aloe vera gel to healing of burn wound a clinical and histologic study. J Med Assoc Thai 1995, 78:403-408.
  18. Vari DA, Cohen AD, Tchetiv T et al. A double-blind, placebo-controlled trial of an aloevera (A. barbadensis) emulsion in treatment of seborrheic dermatitis. J Dermatol Treat 1999, 10:7-11.
  19. Syed TA, Ahmad SA. Holt AH et al. Management of psoriasis with Aloe vera extract in a hydrophilic cream: A placebo controlled, double-blind study. Trop Med Loti Health 1996, 1:505-509.
  20. Syed TA, Afzal M, Ahmad et al. management of genital herpes in men with 0.5% Aloe vera extract in hydrophilic cream: A placebo-controlled, double-blind study. J Dermatol Treat 1997, 8:99-102.
  21. Vogler BK, Ernst E. Aloe vera: A systematic review of its clinical effectiveness. Br J Gen  Pract 1999, 49:823-8.
  22. Syed TA, Ahmad SA. Holt AH et al. Management of psoriasis with Aloe vera extract in a hydrophilic cream: A placebo controlled, double-blind study. Trop Med Loti Health 1996, 1:505-9.
  23. Vogler BK, Ernst E. Aloe vera: A systematic review of its clinical effectiveness. Br J Gen  Pract 1999, 49:823-828.
  24. Bunyapraphatsara N, Yongchaiyudha S, Rungpitarangsi V, Chokechai-jaroenparn O. Antidiabetic activity of Aloe vera L. juice II. Clinical trial in diabetes mellitus patients in combination with glibenclamide. Phytomedicine 1996, 3:245-248.
  25. Longmead L, Feakins RM, Goldthorpe S et al. Randomized, double-blind, placebo-controlled trial of oral aloe vera gel for active ulcerative colitis. Aliment Pharmacol Ther 2004, 19:739-47.
  26. Longmead L, macina RJ, Rampton DS. Anti-inflammatory effects of aloe vera gel in human colorectal mucosa in vitro. Aliment Pharmacol Ther 2004, 19:521-7.

Lascia un commento