Sei in: Home | 3 oli essenziali per combattere l’influenza

3 oli essenziali per combattere l’influenza

12 gennaio 2016

Se il vostro sistema immunitario fa cilecca e l’influenza vi colpisce, aiutatevi con gli oli essenziali.

L’aromaterapia è un efficace rimedio naturale contro l’influenza e i suoi sintomi.

Olio essenziale di Ravintsara

Nome botanico: Cinnamomum camphora.
Appartiene alla famiglia delle lauraceae.
Questa è l’essenza che d’inverno non deve mancare!
Il Ravintsara è un albero di origine asiatica la cui coltivazione è stata successivamente introdotta e sviluppata in Madagascar, dove la pianta ha trovato un luogo ideale tanto da sviluppare delle caratteristiche come in nessun altro luogo.
Ravintsara, dove “ravina” sta per “foglia” o “albero” e “tsara”, che vuol dire “buono”: foglie buone a tutto, o albero dalle buone foglie, dalle virtù toniche ed antivirali.
L’olio essenziale di Ravintsara è infatti uno dei più potenti antivirali naturali conosciuti, come confermano gli studi condotti da S.A.A. Jassim e M.A. Naji nel 2003, che ne hanno dimostrato l’azione sia sull’inibizione della formazione degli acidi nucleici virali che sull’inibizione delle repliche virali. Nel 2004 altre ricerche hanno provato come all’attività antivirale si unisca quella di rafforzamento del sistema immunitario. Quanto all’azione antinfiammatoria e antivirale, successivi studi condotti nel 2006 hanno dimostrato che il Ravintsara permette d’inibire i mediatori dell’infiammazione (Lee, Hyun e Kim).
Per finire, quest’olio essenziale possiede qualità antisettiche e si rivela anche un ottimo rilassante fisico e psichico.
Servono ca. 90 kg di pianta per ottenere 1 kg di olio essenziale, ed è inconturnabile in caso di epidemie: i virus non gli resistono.
Altra buona notizia, l’olio essenziale di Ravintsara non è assolutamente tossico e può essere utilizzato da chiunque, compresi i bambini sotto i sei anni (solo le donne nei primi tre mesi di gravidanza dovrebbero astenersi dal prendere qualsiasi olio essenziale, per precauzione).

Come usarlo

  • Praticate massaggi alle piante dei piedi, al plesso solare e alla parte inferiore della colonna vertebrale risalendo lungo di essa. Può essere usato puro o diluito, ad esempio con olio di macadamia. Ripetete questa operazione cinque volte al giorno, per 2 giorni.
  • Diffondetelo nella vostra stanza per almeno 30 minuti, mattina e sera. Per un maggiore risultato, unitevi l’olio essenziale di Eucalipto radiata.
  • Assumetene una goccia  4 volte al giorno, diluita in un cucchiaino di miele, d’olio d’oliva o su una compressa neutra.

Olio essenziale di Eucalipto radiata

Nome botanico: Eucalyptus radiataa
Appartiene alla famiglia delle mirtacee.
Questo è un altro olio essenziale non tossico che fa miracoli durante le epidemie influenzali.
È antivirale, antibatterico, aiuta a combattere le infezioni rafforzando il sistema immunitario: l’eucalipto radiata possiede forti qualità balsamiche ed espettoranti, antivirali e antibatteriche, e dà sostegno in tutte le situazioni di affezioni delle vie respiratorie (bronchite, raffreddore, influenza, otite, sinusite, tonsillite).

Come usarlo

  • Praticate massaggi alle piante dei piedi, al petto e lungo la colonna vertebrale, diluito in olio di mandorle per i bambini (metà olio essenziale, metà olio vegetale).
  • Diffondetelo nella vostra stanza per almeno 30 minuti mattina e sera. Per un maggiore risultato, unitevi l’olio essenziale di Ravintsara.
  • Versatene 1-2 gocce sul cuscino e sul fazzoletto.
  • Assumetene una goccia mescolata in un cucchiaino di miele (anche diluito in una tisana di timo, rosmarino o salvia per gli adulti) o in un cucchiaino di olio d’oliva.

Attenzione a non confonderlo con l’Eucalyptus globulus, vietato per bambini al di sotto dei sei anni.

Olio essenziale di Alloro

Nome botanico: Laurus nobilisa
Appartiene alla famiglia delle Lauraceae.
Questo olio essenziale invece è così potente che richiede qualche precauzioni: dovrebbe essere usato solo per breve tempo, e a dosi molto basse. Può anche causare reazioni allergiche.
Detto questo, è davvero notevole per le sue proprietà antivirali e antibatteriche; aumenta anche l’immunità e allevia il dolore nevralgico.
Il suo utilizzo è giustificato in caso di influenza.

Come usarlo

  • Praticate massaggi, sempre diluito in olio vegetale al 50%. Potete associarlo all’OE di Ravintsara e di Eucalipto radiata per un’azione rapida su due giorni.

Attenzione: chi non può usare l’olio essenziale di Alloro, può sostituirlo con…

Olio essenziale dell’Albero del Té (o Tea Tree)

Nome botanico: Melaleuca alternifoliaa
Appartiene alla famiglia delle Mirtacee .
La pianta del Tè o tea tree cresce spontaneamente in Australia (in particolare nella zona del Nuovo Galles del Sud) a ridosso di ruscelli e paludi: l’olio essenziale lo si estrae dalla lavorazione delle foglie ed è un prodotto utile sia per la cosmesi che per la salute della casa, e anche come antisettico e antibatterico: il suo utilizzo esterno può debellare molti virus, batteri e funghi favorendo il nostro benessere.
Il Tea Tree ha le stesse proprietà ma non le controindicazioni dell’OE d’Alloro: rafforza la resistenza alle infezioni e il sistema immunitario,  è efficace contro l’influenza e molte altre infezioni.

Come usarlo

  • In massaggi esterni, diluito in olio vegetale.
  • Assumetene una goccia in un cucchiaino di miele 4 volte al giorno.

Un commento

  1. Avatar for NatureLab
    Oasidelviveremeglio 27 gennaio 2016 al 9:31 - Rispondi

    Buono il Tea Tree e il Ravintsara!!!

Scrivi un commento

NatureLab11:15